Vente-Privée testa il suo marketplace

Il leader del settore delle vendite di scorte di magazzino per vendite temporanee apre un nuovo orizzonte testando un marketplace aperto ai marchi partner. Un’offerta per ora limitata ai campi dell’arredo e dei vini, ma in cui anche la moda avrà un proprio spazio.

All'interno di un ufficio di Vente-Privée - AFP

Contattato, il gruppo Vente-Privée risponde che: “Questo nuovo punto di contatto off-price con i marchi è un servizio complementare, che a termine sarà proposto ad alcuni dei nostri marchi partner in numerosi settori, tra i quali quello della moda”.
 
L’implementazione del test è stata ufficializzata ai professionisti del settore giovedì 21 marzo in occasione della fiera dell’e-commerce One to One, durante la quale la direttrice marketing di Vente-Privée, Catherine Spindler, è stata uno dei relatori del workshop organizzato in loco dallo specialista dei marketplace Izberg, società alla quale il portale francese si era avvicinato un anno fa.
 
"Continuiamo a supportare i marchi ogni giorno affiancandoli con un portafoglio di soluzioni completo”, indica il gruppo, “che risponde alle loro problematiche off-price, dallo smaltimento di vecchie collezioni alla creazione di eventi su prodotti più recenti (come Kooroo, ndr.), dal traffico di persone nel punto vendita (come ha mostrato Le Pass, ndr.) o sul Web, fino al miglioramento della loro notorietà (logica che sta alla base del Survey-Lab, ndr.)”.
 
Un potenziamento dell’offerta ai professionisti che era già stata illustrata lo scorso settembre con l’annuncio di una partnership tra il portale e Niko/MRMC, la divisione professionale di Nikon, per lo sviluppo di tecnologie dedicate alla produzione di foto e video. I clienti finali del portale si vedono invece proporre da alcune settimane l’offerta Pass Livraison, abbonamento da 15 euro che dà accesso alla consegna gratuita a partire da 30 euro di acquisti.
 
Vente-Privée, che prossimamente dovrebbe svelare i suoi risultati 2017, ha realizzato nel 2016 vendite per 3 miliardi di euro e subito dopo ha annunciato un investimento di 80 milioni di euro in innovazioni. Presente in 14 nazioni, il portale conta più di 6.000 brand partner, per i quali ha sviluppato nel tempo un’offerta di servizi d’affiancamento. La società ha recentemente vinto il processo che la vedeva imputata per abuso di posizione dominante e ha annunciato la creazione di oltre 200 posti di lavoro nella regione di Lione.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Business
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER