×
1 652
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Lavorazioni Intermedie
Tempo Indeterminato ·
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Coordinatore di Magazzino - Department Store
Tempo Indeterminato · PALERMO
PARIS TEXAS
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
VICE VERSA SRL
Wholesale Area Manager For Local And Int. Markets
Tempo Indeterminato · MILANO
MANPOWER SRL
Business Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Retail Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · LUCCA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea CRM Coordinator & Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FENICIA SPA
Responsabile Acquisti Donna (Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
General Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Di
Reuters
Pubblicato il
22 giu 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Valentino va in tribunale per chiudere la boutique su Fifth Avenue a New York

Di
Reuters
Pubblicato il
22 giu 2020

Il gruppo del lusso Valentino ha citato in giudizio il proprietario dell’immobile del suo negozio di punta sulla Fifth Avenue a Manhattan, con l’obiettivo di annullare il contratto di locazione a causa degli effetti della pandemia di coronavirus e del lockdown. 

© PixelFormula


In un documento depositato ieri, Valentino ha scritto che il negozio, situato a due isolati a sud della Trump Tower, non può più operare “in linea con la reputazione di alta qualità, lusso e prestigio” del quartiere, come previsto dal contratto d’affitto. 

Valentino ha detto al proprietario dell’immobile Savitt Partners che vuole chiudere quest’anno il contratto di locazione, stipulato nel 2013 e in scadenza nel 2029. Savitt Partners ha però risposto venerdì di non accettare la rinuncia. 

Non è stato possibile avere un commento immediato dall’avvocato di Savitt, mentre l’avvocato e una portavoce del marchio italiano non hanno rilasciato commenti. 

Questa è una delle molte cause aperte presso il tribunale di New York a Manhattan tra i proprietari dei negozi e i gruppi retail come Gap, H&M, Victoria’s Secret e la National Basketball Association, dopo che la pandemia ha spinto le autorità cittadine a imporre la chiusura di tutte le attività “non essenziali” per arginare la diffusione del virus. 

Il negozio di Valentino si trova in un punto della Quinta Strada tra il Rockefeller Center e Central Park dove si concentrano moltissime boutique di lusso. Gran parte di quel tratto si è come addormentato a metà marzo quando è scattato il lockdown. 

Alcune restrizioni sono state cancellate oggi e lo shopping fisico nei negozi è ora permesso. Ma Valentino sostiene che i clienti hanno paura di frequentare i negozi del lusso e di fare acquisti “non essenziali” e che “anche in una New York post-pandemia (se dovesse arrivare quel giorno)” la location sulla Fifth Avenue è irrimediabilmente danneggiata. 

Tenere il negozio aperto è “impraticabile, impossibile e non più fattibile”, dice Valentino nel documento. 

L’8 giugno anche Victoria’s Secret, che fa parte del gruppo L Brands Inc, ha avviato una causa simile per annullare il contratto d’affitto da 938.000 dollari al mese del suo negozio di punta in Herald Square a Manhattan. (in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

© Thomson Reuters 2021 All rights reserved.