VF Corporation s’impegna in una strategia volta alla sostenibilità per l’ambiente

Entrando in profondità nei dettagli del piano che ha adottato per ridurre il suo impatto sull’ambiente, il gruppo VF Corporation vuole chiaramente evitare di essere tacciato di fare un superficiale “greenwashing”. Il gigante statunitense dell’abbigliamento, proprietario dei marchi The North Face, Vans, Timberland, Lee e Wrangler, dovrebbe ottenere più di 10 miliardi di euro di fatturato quest'anno. Con il nuovo piano di misure ecologiche e responsabili chiamato “Made for Change”, il management del gruppo, guidato da Steeve Rendle, annuncia di voler ridurre il proprio impatto complessivo sull’ambiente del 50% entro il 2030.

Ambizioni e obiettivi ambientali del gruppo - VF corp

VF definisce quindi tre punti chiave della sua strategia. In primo luogo, la società intende sviluppare, impostare e acquisire modelli circolari. I suoi sistemi di produzione, i prodotti, i modelli e il marketing dovranno quindi essere ripensati per favorire tale sistema. Oltre ai prodotti progettati per avere una seconda vita, è l’insieme dei servizi dell’azienda che dovrà incorporare questo nuovo modo di pensare. Un progetto enorme, che il gruppo inserisce nelle sue aspirazioni ad orizzonte 2030.
 
Il secondo punto riguarda l’impostazione delle migliori pratiche. La riduzione dell’utilizzo di materie prime-chiave è al primo posto delle priorità, e il gruppo statunitense intende ridurre del 35% i suoi consumi a partire dal 2025. Inoltre annuncia di volere che il 50% del proprio sourcing in nylon e poliestere provenga da materiali riciclati, e di voler passare a materiali senza PFC nel 2025. Il gruppo vuole anche avere edifici che utilizzino energia rinnovabile.
 
Infine, l’ultimo punto riguarda la valorizzazione delle équipe aziendali e del loro benessere, come quella del milione di persone che lavorano direttamente o indirettamente per il gruppo nel mondo. Ciò include una strategia per identificare e promuovere talenti.
 
Il gruppo realizza un rapporto sociale e ambientale dal 2013, e pubblica sul suo sito dedicato i dettagli dell’approvvigionamento, della produzione e delle iniziative che attua. L'affermazione delle strategie ambientali e l'essere proattivi al loro riguardo sono sfide importanti per i giganti del settore. In questo modo essi diventano attraenti per i talenti futuri, possono così prevedere le aspettative dei consumatori, e inoltre anticipano e possono anche influenzare i futuri standard e provvedimenti legislativi concernenti questi argomenti in rapido sviluppo.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

SportIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER