VF Corp cede il marchio Reef al Rockport Group

Il colosso statunitense dell’abbigliamento VF Corporation (Vans, The North Face, Timberland…) ha ceduto Reef, marchio di calzature e vestiti che prendono ispirazione dal mondo del surf, al Rockport Group. L’operazione, il cui importo non è stato rivelato, viene conclusa due mesi dopo l’acquisto dello stesso brand di calzature Rockport da parte di Charlesbank Capital Partners.

Una calzatura del marchio Reef - DR

Il 3 agosto scorso, Charlesbank Capital Partners ha comprato infatti la quasi totalità delle quote di Rockport, che nel maggio 2018 si era posto sotto la tutela del cosiddetto Chapter 11 della legge statunitense sui fallimenti, acquisendone in particolare le attività all'ingrosso, l’e-commerce in Nord America, e anche i negozi ad insegna Rockport, oltre ai marchi di scarpe Aravon e Dunham.
 
Un portafoglio al quale va dunque ad aggiungersi Reef, altro brand la cui offerta è notevolmente focalizzata sulle scarpe.
 
“Siamo lieti di lavorare con il solido team di gestione che ha guidato Reef in tutta la sua evoluzione e rinascita. Crediamo nel piano di crescita che ha posto in atto attraverso un ampliamento dei consumatori-target, dell’offerta prodotti, e dell’espansione geografica”, indica Gregg Ribatt, ex CEO di Crocs, che dirige The Rockport Group dal mese di agosto. Reef continuerà dunque ad operare in maniera indipendente conservando la propria sede a Carlsbad, in California.
 
Dopo aver creato lo scorso agosto una società indipendente per i suoi marchi di jeans Wrangler e Lee, VF prosegue intanto la propria ristrutturazione concentrandosi maggiormente sui suoi marchi più redditizi, in particolare Vans e The North Face.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER