×
1 712
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
26 mag 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Urban Outfitters in forte crescita nel primo trimestre

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
26 mag 2021

Bella ripresa per il gruppo americano URBN, proprietario dei marchi Urban Outfitters, Anthropologie e Free People, che ha registrato un fatturato netto totale “record” di 927,4 milioni di dollari (759 milioni di euro) nel corso del primo trimestre terminato il 30 aprile 2021. Ciò rappresenta una crescita del 57,6% delle sue vendite rispetto ai 588,5 milioni di dollari ottenuti un anno prima, ma soprattutto un aumento del 7,3% rispetto allo stesso periodo di due anni fa, quando la pandemia di Covid-19 non aveva ancora sconvolto la vita quotidiana degli abitanti del pianeta Terra.

Richard A. Hayne, CEO di URBN, ha descritto le vendite dell'azienda nel primo trimestrecome un risultato record - Instagram: @urbanoutfitters


In considerazione del notevole impatto negativo della pandemia Covid-19 sui risultati dell'azienda nel primo trimestre dell'anno precedente, URBN ha fornito informazioni comparabili per i primi trimestri degli ultimi due anni, sottolineando di ritenere che i confronti elaborati tra i suoi ultimi risultati e quelli realizzati nel primo trimestre di due esercizi fa, conclusosi il 30 aprile 2019, costituiscono una “misurazione più significativa” della sua performance.
 
Le vendite comparabili dirette di URBN nel primo trimestre sono aumentate del 10% rispetto allo stesso periodo di due anni fa, grazie soprattutto alla crescita in doppia cifra delle vendite online. Per marchio, le vendite like-for-like sono aumentate del 44% per Free People, del 9% per il brand di punta Urban Outfitters e dell'1% per Anthropologie.

Al contrario, la componente delle vendite all'ingrosso è diminuita del 24%. Il gruppo spiega questa diminuzione come il risultato dei suoi sforzi per garantire che Free People stimoli le vendite a prezzo pieno.
 
Rispetto al 2020, le vendite dirette trimestrali su base comparabile sono aumentate del 51%, con un +77% per Free People, +50% per Anthropologie e +42% per Urban Outfitters. In Europa l'attività deve ancora sperimentare un rimbalzo così marcato.
 
“Rispetto al Nord America, i risultati delle vendite al dettaglio in Europa per tutti i marchi sono stati meno positivi a causa delle restrizioni più rigide legate al Covid. La maggior parte dei negozi è rimasta chiusa o è stata in grado di aprire solo con severe restrizioni”, ha spiegato Richard A. Hayne, CEO di URBN, in una call con gli analisti. “Dei nostri 86 negozi in Europa, il 60% si trova nel Regno Unito e tali store sono stati costretti a chiudere tra le festività di fine anno e il 12 aprile. Una volta riaperti, si sono ripresi bene, soprattutto i punti vendita del marchio Urban Outfitters. Mentre le vendite in negozio hanno sofferto, le vendite online sono esplose. Tutti e tre i marchi hanno registrato una crescita a tre cifre, il che ha compensato gran parte dei mancati guadagni nei negozi fisici e ha portato a un aumento del 120% dei nuovi clienti digitali”.
 
Nel complesso, l'utile netto trimestrale di URBN è stato di 53,5 milioni di dollari, opposto alla perdita di 138,4 milioni di dollari dello scorso anno. Due anni fa, il fatturato del dettagliante statunitense nel primo trimestre era stato di 32,6 milioni di dollari.
 
“Il primo trimestre è stato caratterizzato da vari record: vendite record, percentuale delle vendite a prezzo pieno da record”, ha commentato il CEO in un comunicato. “Le forti vendite omogenee sono state alimentate da una corposa domanda e da un'eccellente esecuzione da parte di tutti i team. A maggio, l'andamento delle vendite ha subito un'ulteriore accelerazione, fatto che riteniamo di buon auspicio per i risultati del secondo trimestre. In Europa, da maggio, i risultati dei negozi sono stati migliori del previsto e le vendite online hanno continuato a registrare aumenti a tre cifre. Sempre in Europa, in questo mese di maggio il nostro segmento d’attività della vendita diretta sta attualmente mostrando crescite su base comparabile in doppia cifra”.
 
Durante il quarto trimestre, URBN ha aperto sei nuovi negozi e ne ha chiusi tre. L'azienda gestisce attualmente circa 650 punti vendita negli Stati Uniti, in Canada e in Europa.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.