×
1 566
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Unique Children Wear punta agli USA con Douuod e pensa a un e-commerce diretto

Pubblicato il
today 21 gen 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

UCW (Unique Children Wear), azienda fondata a Chieti dieci anni fa e co-partecipata al 50% da Tessilform (Patrizia Pepe) e Zeis Excelsa (calzature), sta portando avanti un piano di espansione per le linee junior prodotte in licenza: Patrizia Pepe, Stella Jean, Marcelo Burlon e Douuod, l’ultimo arrivato, meno di un anno fa.

Francesco Pizzuti, AD di UCW, allo stad Douuod a Pitti Bimbo 88 - Photo: Laura Galbiati - FashionNetwork.com

 
“Abbiamo con tutti i marchi accordi di licenza per la produzione e distribuzione a livello worldwide”, ha spiegato a FashionNetwork.com l’AD Francesco Pizzuti. “Il fatturato si ripartisce equamente tra i vari brand. Selezioniamo griffe alto di gamma, che ci consentono di apportare valore aggiunto e hanno grandi potenzialità di internazionalizzazione: esportiamo infatti il 60% della nostra produzione”.
 
L’azienda è presente in tutta l’Europa Continentale, in Russia, in Cina, in Turchia, con un partner locale che possiede una novantina di negozi, in Medio Oriente a Dubai, Doha e Abu Dhabi.

“Per il 2019 abbiamo in programma di consolidare l’ultima licenza acquisita, quella di Douuod, brand di Milano Marittima che detiene cinque monomarca, gestiti dalla casa madre; con questo marchio stiamo iniziando ad approcciare il mercato americano con un distributore”, ha proseguito Pizzuti. “Siamo inoltre in trattativa con altre realtà, ma siamo molto selettivi: i nostri brand non devono cannibalizzarsi tra loro, per ognuno sviluppiamo una strategia ad hoc. Ci piace investire in griffe giovani, lo stesso Marcelo Burlon, quando abbiamo iniziato a collaborare, era un marchio emergente”.

Una felpa della capsule Patrizia Pepe X Barbie


Altro progetto per il futuro, la creazione di un e-commerce diretto: “Dovremmo prima ampliare il nostro portfolio di licenze, in modo da proporre online un’offerta adeguata, ma ritengo che entro il 2020 potremmo concretizzare il progetto”, ha concluso Pizzuti.
 
In occasione di Pitti Bimbo 88, UCW ha presentato con Patrizia Pepe una speciale capsule collection per il 60esimo anniversario di Barbie, dal gusto hippie interpretato in chiave rock. Nella linea di felpe, lo sfondo nero fa da contrasto a inserti fucsia; quelle più lunghe diventato miniabiti impreziositi da fiocchi sulle braccia. E ancora, shorts e leggings dal mood frizzante, oltre agli accessori, come il borsone sportivo con il logo Barbie all-over. Una felpa e un leggings della capsule sono state realizzate in versione mini, in modo che le bimbe possano vestire la Barbie come loro; l’outfit sarà venduto in esclusiva in Europa presso rivenditori autorizzati Patrizia Pepe.

Il lupo protagonista della felpa di Marcelo Burlon X WWF

 
Con Marcelo Burlon Kids, UCW ha invece lanciato una capsule collection per WWF Italia: t-shirt e felpe in cotone biologico che vedono protagonista il lupo, una delle specie più emblematiche del patrimonio naturale italiano. La capsule sarà disponibile dal prossimo autunno nelle taglie 0-14 anni e parte del ricavato delle vendite sarà devoluto al WWF.
 

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.