×
729
Fashion Jobs
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
GOLDENPOINT
Marketing&Communication Manager
Tempo Indeterminato · CAVRIANA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Pelletteria
Tempo Indeterminato · VICENZA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile Vendite Italia Estero
Tempo Indeterminato · VICENZA
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Procurement Specialist
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
MICHAEL PAGE ITALIA
Technical Sales - Adesivi - Chimica - Home Office
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Plant Controller
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
E-Commerce & Content Manager
Tempo Indeterminato · VICENZA
MICHAEL PAGE ITALIA
Sales Manager Italia - Produzione Abbigliamento Conto Terzi
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Impiegato Ufficio Tesoreria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Gaming Projects Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Art Direction - Watches & Jewelry
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
HR Retail Business Partner
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DIESEL
Global Digital Content Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
THUN SPA
Head of Demand Management
Tempo Indeterminato · BOLZANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Digital ed E-Commerce Per Brand Sneakers Veneto
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Collezione Maglieria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Associate Leather Goods Merchandising Manager
Tempo Indeterminato ·
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Abbigliamento Romania
Tempo Indeterminato · MODENA
MANPOWER PROFESSIONAL
Export Manager Arredamento Design
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · PADOVA
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
26 ago 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Uniqlo: la prossima collaborazione sarà con Jil Sander, un grande ritorno

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
26 ago 2020

La prossima collaborazione di Uniqlo sarà con Jil Sander, e dunque si tratterà di un revival della partnership creativa che il marchio giapponese stipulò con la designer tedesca leggenda della moda 11 anni fa.

Jil Sander - Primavera-Estate 2014 - Menswear - Milano


Nel 2009, il gigante giapponese della fast fashion lavorò infatti insieme a Jil nel primo progetto dopo il lancio della sua società di consulenza di moda indipendente.
 
Come quella volta, la collezione frutto della collaborazione si chiamerà +J e sarà in vendita da quest’autunno.

Sander, che è stata definita stilisticamente la Regina del Meno (the Queen of Less), ha fornito una serie di indicazioni su cosa aspettarsi dalla linea in un'intervista concessa al magazine interno di Uniqlo, LifeWear, dove ha anche riflettuto sulla sua vita nella propria città natale di Amburgo.
 
“Uniqlo ha molta esperienza e una grande conoscenza della produzione manifatturiera. Le possibilità di produzione sono infinite e stimolanti. Ciò include una logistica ben oliata, la commistione con la cultura giapponese e la vera padronanza dei dettagli”, ha detto Jil Sander, che piuttosto ironicamente ha fondato il proprio marchio nel 1968 con la macchina da cucire di sua madre.
 
La stilista 76enne, che ha lasciato l’azienda da lei fondata nell'ottobre 2013, ha indicato che +J si concentrerà sui suoi punti di forza: design minimalista, silhouette pure e tessuti di qualità.
 
“Non faccio schizzi, disegno sul corpo e faccio molti adattamenti e prove. Quindi, sono sempre consapevole di tutti gli angoli e della forma tridimensionale. Il processo di fitting porta a nuove forme e proporzioni. Il mio occhio è il mio strumento più forte, posso vedere cosa è sbagliato o datato, ma anche da dove entra l'energia e quando un design inizia a sembrare fresco. Tengo anche a mente i clienti e le loro diverse esigenze. Le figure, le altezze e le carnagioni variano, quindi cerco di interpretare la collezione tenendo conto di diverse combinazioni e avendo ben chiara in mente la massima variabilità”, ha spiegato.

Il logo della partnership - Uniqlo/Jil Sander


Jil Sander lanciò la sua prima collaborazione con Uniqlo presentando una selezione di 40 pezzi per uomo e donna che includevano cappotti, giacche, maglieria e le sue tipiche magliette aderenti in cotone egiziano bianco. Dopo due anni, ovvero nel corso del 2011, le due parti hanno deciso di concludere di comune accordo l’esperienza, per poi rilanciare una collezione unica ed esteticamente più bella nel 2014.
 
Guardando indietro nel tempo, Sander ha ricordato nell'intervista come è entrata nel mondo della moda: “Ho iniziato la mia carriera come fashion editor per una rivista di moda tedesca. Per quell’incarico ho organizzato e supervisionato shooting di moda. Il più delle volte, ho avuto problemi a ottenere i look che avevo in mente. Per migliorare i capi che dovevamo fotografare, ho contattato i produttori dando loro alcuni miei suggerimenti e ho proposto delle modifiche ai loro progetti. Dato che ho continuato a farlo, il più grande produttore di tessuti high-tech è tornato da me e mi ha proposto di disegnare io stessa per lui. Alla fine, è stato più soddisfacente creare effettivamente i vestiti piuttosto che fotografare la moda esistente, che non sempre rispondeva alla mia estetica”.
 
Da quando è andata in pensione, la Sander ha condotto un'esistenza discreta, rimanendo lontano dalle luci della ribalta e concentrandosi sullo sviluppo del proprio giardino privato vicino ad Amburgo.
 
“Come città portuale, Amburgo ha più canali e fiumi di Venezia. Le mie prime impressioni sulla natura sono state i colori cangianti del cielo e i suoi riflessi nell'acqua. Anni dopo avevamo una casa in campagna, non lontano da Amburgo. Lì si hanno ampie vedute di terreni agricoli, boschi e prati. Ho sempre amato l'esplosione di verde della primavera. Poiché la Germania settentrionale è piuttosto ventosa, le nuvole di fiocchi di neve vi veleggiano sopra e cambiano bruscamente le tonalità dei colori. La luce qui è famosa per la sua purezza e brillantezza. La sua chiarezza è così forte che quasi radiografa tutto. Questa luce ha sempre influenzato le mie decisioni sui tessuti, non solo la scelta del colore, ma anche delle qualità tessili. Non puoi imbrogliare sotto questa luce. Ogni dettaglio della trama è evidenziato. Solo la migliore qualità supera la prova”, ha concluso la leggendaria designer.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.