×
1 325
Fashion Jobs
NUOVA TESI
Responsbaile Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · MODENA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale Settore Accessori Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Commerciale & Marketing (241.lf.44)
Tempo Indeterminato · USMATE VELATE
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
MARNI
Specialista Tesoreria e co.ge
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Retail Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Trainer Skincare
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Retail Analyst
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Regional Visual Merchandising Manager German Speaker
Tempo Indeterminato · LUGANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer Man Appareal - Retail Fashion Company
Tempo Indeterminato ·
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Head of Direct Procurement
Tempo Indeterminato ·
PVH ITALIA SRL
Legal Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
IL GUFO SPA
Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Consumer Campaign Manager
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Planning Analytics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Product Marketing Manager- Azienda Accessori Luxury- Sesto San Giovanni
Tempo Indeterminato · SESTO SAN GIOVANNI
ERMANNO SCERVINO
Rspp & Facility Manager
Tempo Indeterminato · BAGNO A RIPOLI
Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
17 dic 2019
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Unilever rivede le previsioni annuali al ribasso, l’Asia pesa

Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
17 dic 2019

Il colosso anglo-olandese dell’agroalimentare e della cosmetica Unilever ha annunciato che il fatturato aumenterà meno del previsto nell’esercizio 2019, soprattutto a causa del rallentamento delle vendite in Asia del sud.


Unilever/Dove


Il gruppo, che detiene 400 marchi (tra cui Knorr, Lipton, Magnum, Dove...), ha precisato in un comunicato che la crescita di fatturato sarebbe “leggermente inferiore rispetto all’obiettivo pluriennale di una progressione tra il 3% e il 5%”.
 
“A causa delle difficoltà incontrate su alcuni mercati, ci aspettiamo di mancare di poco la crescita annuale delle nostre vendite”, ha dichiarato Alan Jope, Direttore Generale del gruppo, aggiungendo che per il primo semestre 2020 la progressione è prevista al di sotto del 3%.

Unilever ha spiegato che nel corso dell’ultimo trimestre ha dovuto affrontare, in particolare, il rallentamento economico in Asia del sud, uno dei suoi principali mercati, e un contesto difficile in Africa dell’ovest.
 
Una ripresa totale del business in Nord America dovrebbe richiedere un po’ di tempo, nonostante alcuni primi segnali di miglioramento, mentre le attività nei mercati sviluppati permane difficile, sottolinea la società.
 
“Crescere resta la nostra principale priorità e siamo certi di avere attuato la giusta strategia e gli investimenti necessari per migliorare le nostre performance”, ha precisato Alan Jope, che ha assunto il ruolo di Direttore Generale a gennaio.
 
Il precedente DG Paul Polman aveva annunciato la sua partenza l’anno scorso, poco dopo che Unilever ha abbandonato il controverso trasferimento della sua sede da Londra ai Paesi Bassi, in vista dell'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea.

Copyright © 2021 AFP. Tutti i diritti riservati.