×
1 747
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Head of Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Site Management Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising & Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
PATRIZIA PEPE
Digital Adversiting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Business Controller
Tempo Indeterminato · FIRENZE
CONFIDENZIALE
IT Help-Desk
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
International Key Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
CRM Manager, Fashion Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
NALI ACCESSORI
Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Business Developer- Interior Design Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Rtw ww
Tempo Indeterminato · VICENZA
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Denim
Tempo Indeterminato · VICENZA
CONFIDENZIALE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · TORINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Buyer Accessori di Produzione e Lavorazioni
Tempo Indeterminato · PADOVA
CMP CONSULTING
E-Commerce Specialist - Korean Speaking
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
11 mag 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Under Armour costretto a rivedere al ribasso le previsioni annuali

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
11 mag 2022

Under Armour ha deluso i mercati. Dopo la presentazione dei risultati del primo trimestre 2022, il gruppo americano specializzato nella vendita di articoli sportivi ha visto scendere drasticamente il valore del proprio titolo azionario. Da più di 15 dollari per azione prima della sua conferenza trimestrale, il titolo è precipitato fino a stabilirsi a 10,33 dollari alla fine delle contrattazioni di lunedì 9 maggio.

Reuters


La società guidata da Patrik Frisk ha annunciato perdite impreviste per 45 milioni di dollari nei primi tre mesi dell'anno e prevede un utile per azione ben al di sotto delle stime degli analisti. Under Armour si attende di registrare un utile per azione rettificato compreso tra 73 e 79 centesimi per l’esercizio 2023, al di sotto della stima di Refinitiv di 97 centesimi.
 
Nel trimestre conclusosi il 31 marzo, il gruppo con sede a Baltimora, negli Stati Uniti, ha visto aumentare le vendite complessive del 3,5%, a 1,3 miliardi di dollari (1,23 miliardi di euro). La società ha subito in pieno la portata delle complicazioni logistiche globali e le conseguenze della nuova ondata di Covid-19 in Asia. In nazioni come la Cina, i governi hanno ripristinato rigide restrizioni sociali, che interessano le operazioni manifatturiere e di vendita al dettaglio.

Under Armour ha indicato che tali restrizioni hanno causato un calo del 14% delle entrate nella regione Asia-Pacifico nel trimestre terminato il 31 marzo, a 182 milioni di euro. L'anno scorso, Under Armour ha realizzato circa il 15% del suo fatturato in questa regione del globo.
 
Il suo mercato più grande rimangono gli Stati Uniti, dove il gruppo ha fatturato 841 milioni di dollari, in crescita del 4,4%. La “buona” notizia arriva dal mercato europeo, dove le sue vendite sono aumentate del 17,6%, a 228 milioni di dollari. L'America Latina ha invece segnato un calo del 5,5%, a meno di 46 milioni di euro.
 
Anche Adidas ha abbassato le sue previsioni per il 2022. I ritardi nelle spedizioni e la carenza di manodopera hanno poi messo sotto pressione la capacità di Under Armour di rifornire i negozi con le sue felpe con cappuccio e calzature, costringendo il marchio americano ad annullare alcuni ordini.
 
“Le pressioni sulla catena di approvvigionamento sembrano essere più legate alla pressione del trasporto e ai costi elevati dei carichi marittimi più che a una semplice questione di disponibilità... La merce esiste, ma è difficile da ottenere”, ha affermato Simeon Siegel, analista di BMO Capital Markets.
 
Per l'intero anno, il gruppo prevede un aumento delle vendite dal 5 al 7%, mentre gli analisti prevedono una crescita del 5,4%.
 
Con Reuters

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.