×
1 293
Fashion Jobs
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
ISAIA E ISAIA
Information Technology Business Analyst
Tempo Indeterminato · CASALNUOVO DI NAPOLI
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager - Arredamento
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager- Arredamento
Tempo Indeterminato · BRESCIA
RANDSTAD ITALIA
Sales Manager Usa
Tempo Indeterminato · COMO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
9 nov 2022
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Un olio di palma di sintesi sarà venduto nel 2023 rivolgendosi ai player del beauty

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
9 nov 2022

Con la conferenza COP27 appena iniziata in Egitto, in cui 196 Paesi stanno partecipando alla ricerca di soluzioni alle sfide poste dai cambiamenti climatici, una start-up americana, sostenuta finanziariamente dalla Bill Gates Foundation, annuncia la commercializzazione di un olio di palma sintetico per il 2023.


Nelle creme spalmabili, nelle patatine, nei cubetti di brodo istantaneo... Il suo uso è così vario che l'olio di palma è considerato il più consumato al mondo, ben davanti agli oli di soia, di colza e di girasole. Sebbene l'ingrediente ottenuto da un'estrazione a caldo della polpa del frutto di palma abbia avuto una cattiva stampa per molti anni, il suo consumo non è affatto diminuito. Stimato a 75 milioni di tonnellate per la campagna 2021/22, era di 67 milioni di tonnellate nel 2017/18, secondo Statista. Per la start-up americana C16 Biosciences, l'olio di palma è presente in metà dei prodotti presenti sugli scaffali dei supermercati americani. Se il suo utilizzo è così sviluppato è perché il suo costo è inferiore rispetto ad altri oli vegetali, consentendo ai produttori di abbassare il prezzo dei loro prodotti finali.
 
Un pianeta in pericolo

Catastrofe, disastro... Ci sono molti modi per esprimere le conseguenze dell'industria dell'olio di palma sull'ambiente. Indonesia e Malesia si occupano di fornire l'85% della produzione mondiale, secondo il WWF. Le aree agricole dedicate ai palmeti sono in continua espansione: nel 2020, in Malesia, c'erano 5,3 milioni di ettari, che erano “solo” 3,3 milioni nel 2000. Il problema è che le palme da olio apprezzano le stesse condizioni di coltivazione di quelle delle foreste tropicali. Si comprende meglio allora perché la deforestazione sia controversa e sia vista come una delle prime gravi conseguenze della produzione di questo ingrediente a buon mercato.
 
Oltre all'inquinamento del suolo, questa agricoltura “mangia” anche lo spazio di alcune specie come gli oranghi e gli elefanti. Secondo il World Wide Fund for Nature, una piantagione di palma da olio riduce il tasso di biodiversità di almeno il 90% rispetto a una foresta tropicale primaria. L'altro impatto della produzione di olio di palma è l'aumento dei gas serra. Si stima che la deforestazione ne sia responsabile per il 15-20%.

La soluzione: un olio di palma sostenibile?

Di fronte a questi allarmanti riscontri, una start-up di New York ha deciso di guardare al futuro, non eliminando l'olio di palma, ma immaginandone una nuova formula completamente innocua per l'ambiente e la biodiversità. Conosciamo già la carne... senza carne, beh ora c'è l'olio di palma... senza olio di palma.

Dal 2018, l'azienda con il nome molto scientifico di C16 Biosciences ha sviluppato un processo di fermentazione basato sui rifiuti alimentari per produrre un'alternativa all'olio di palma. Si tratta di una precisa selezione di un ceppo di lievito che permette di azionare il processo e di ottenere una sorta di olio di palma sintetico. Nel 2020, questa azienda innovativa, creata da un ex studente di economia di Harvard, un ingegnere biologico e un dottore in scienze fisiche, ha prodotto solo dieci chili a settimana del suo “falso” olio di palma, contenente altrettanti acidi grassi del suo modello. Ma senza poter ancora contare sulla notorietà (e sulla fortuna economica) di Bill Gates, la cui fondazione ha investito 20 milioni di dollari per sostenere il progetto.

L’approccio sta pagando, in quanto C16 Biosciences ha appena annunciato la commercializzazione del suo “olio di palma senza olio di palma” per l'inizio del prossimo anno. L'azienda specializzata nello sviluppo di oli e grassi ha potuto impegnarsi per tale obiettivo dopo aver raggiunto una produzione industriale stimata in 50.000 litri del proprio "Palmless". Il suo utilizzo è immaginato in tutta una serie di prodotti, dal cibo agli articoli per la casa, ma la start-up intende farne uso prima sugli scaffali dei prodotti di bellezza. Non sorprende che l'avventura commerciale inizi in questo reparto: secondo il WWF americano, l'olio di palma si trova anche nei rossetti e nei saponi, solo per citare alcuni esempi.

Con ETX Daily Up

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.