×
1 527
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
23 ott 2012
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Ugo Mussoi (Woolrich): "Possiamo puntare su un ventina di negozi in Francia"

Pubblicato il
23 ott 2012

Woolrich John Rich & Bros ha aperto la sua prima boutique in Francia, a Lilla, su 120 metri quadrati di superficie, al numero 11 di Rue Basse. Il marchio, che aveva testato senza successo alla fine degli anni 2000 uno spazio su Parigi, torna nell'Esagono con grandi ambizioni e un'offerta che va al di là del parka. Ugo Mussoi, direttore generale di WP Lavori in Corso, spiega che posto occupa la Francia nel suo piano di sviluppo internazionale.

Fashionmag.com: Avete appena inaugurato la vostra prima boutique francese a Lilla. Perché avete scelto questa città invece di Parigi?
Ugo Mussoi: Naturalmente abbiamo cercato su Parigi. Ma non abbiamo trovato la contemporanea presenza di tutti gli elementi necessari. Per aprire una boutique in franchising, bisogna avere la giusta location, il buon prezzo, il buon concept, la buona superficie e il buon partner. Per il momento non abbiamo trovato il compromesso ideale, che potrebbe esserci nel Marais. Ma per ora, quanto abbiamo visionato non è ragionevole. A Lilla, apriamo con Robert Dodd, che è anche il nostro agente sulla Francia, in una bella posizione. Qui il clima, con inverni freddi e molta pioggia, è favorevole ai nostri prodotti e c'è un notevole potere d'acquisto dei cittadini locali, con in più la vicinanza della clientela belga.

Robert Dodd, che possiede lo showroom di Woolrich in Francia e allo stesso tempo è il partner in franchising della boutique di Lilla, e Ugo Mussoi, direttore generale di WP Lavori in Corso. Foto: DR


FM: La vostra immagine nel periodo invernale sembra piuttosto forte, con le vostre proposte di parka maschili. Di cosa si tratta esattamente?
UM: Noi non vogliamo essere considerati solo come un marchio che realizza parka, ma per la totalità della nostra offerta. In realtà, la nostra società, WP Lavori in Corso, ha iniziato l'attività 30 anni fa, nel 1982, importando dei marchi casual (fra i quali l'americano Woolrich) in Italia e creando dei negozi multimarca WP Store. Abbiamo cominciato a distribuire questi marchi quando altri dettaglianti hanno voluto portarli nei loro negozi. Poi abbiamo acquisito una licenza Woolrich (WP ha creato la propria linea dai tagli europei chiamata Woolrich John Rich & Bros, ndr). Il marchio realizza il 70% della sua attività in inverno, ma la percentuale in questione sta tendendo a riequilibrarsi. E vi potrebbe sorprendere, ma oggi siamo al 50-50 tra l'uomo e la donna. Tuttavia, siamo rimasti un marchio maschile che propone dei capi femminili. Vogliamo fare un passo avanti e abbiamo deciso che era venuto il tempo di riservare uno spazio maggiore alla femminilità. Abbiamo quindi assunto una designer, proveniente dal gruppo MaxMara, per realizzare la prossima collezione donna per l'inverno 2013/2014.

FM: Quali sono le vostre ambizioni sul mercato francese?
UM: Al momento siamo presenti a Lilla, ma eravamo già ai Printemps Haussmann di Parigi. Siamo appena stati riposizionati di fronte a Ralph Lauren au Bon Marché. Abbiamo anche una quarantina di punti vendita multimarca premium sul territorio. E' molto importante lavorare sul posizionamento. In Francia stiamo guardando alla possibilità di aprire delle boutique in franchising su Parigi e nelle grandi città. Penso che ci sia il potenziale per una ventina di boutique. Ma questo riguarda lo sviluppo internazionale del marchio.

FM: Quali sono esattamente i mercati-chiave del brand? E quali sono i vostri progetti di sviluppo?
UM: Anche se il nostro sviluppo internazionale è recente, siamo molto presenti in Germania, che è il nostro secondo mercato, oltre che in Svizzera, in Austria e in Scandinavia. Contiamo più di 1.200 punti vendita fuori dall'Italia e realizziamo il 50% del nostro fatturato, di 100 milioni di euro, all'estero. L’Asia è il mercato più importante per il futuro, ma abbiamo ancora moltissimo da fare in Europa, e anche in Russia e in Europa dell’Est. Siamo impegnati in una serie di aperture che comprendono Maastricht su 200 metri quadrati, Monaco di Baviera su 200 metri quadrati, Lilla appunto, ma anche Londra e Göteborg.

FM: E non siete presenti negli Stati Uniti?
UM: Sì, siamo là da tre anni, ma l'immagine di Woolrich negli USA è molto outdoor. Dunque con Woolrich Rich & Bros dobbiamo trovare un nostro spazio. Lavoriamo comunque con grandi magazzini quali Saks 5th Avenue o Barneys e multimarca specializzati nell'alto di gamma.

FM: Tornando all'Asia, a che punto siete nel vostro sviluppo su questo continente?
UM: Abbiamo aperto quest'anno una boutique a Seul e stiamo cercando una location a Tokyo. In Giappone ci siamo presi il nostro tempo. Avevamo dei contatti con alcuni grandi magazzini, ma volevamo prima entrare da Isetan prima di dire sì ad altri attori. Ora siamo presenti anche in diversi multimarca di riferimento e stiamo negoziando il nostro arrivo sul mercato cinese, che potrebbe avvenire l'anno prossimo.

Florent Gilles (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.