×
1 087
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
20 giu 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

U.S. Polo Assn. spinge su retail ed e-shop e sale al 50% di tessuti riciclati e organici

Pubblicato il
20 giu 2022

U.S. Polo Assn., brand americano il cui abbigliamento uomo, donna, bambino, e baby, ma anche l’intimo e il beachwear, dal 2008 è prodotto e distribuito su licenza per l’Europa dal gruppo toscano Incom di Montecatini Terme (PT), è ripartito spedito nella sua espansione retail, fra nuovi opening e la prossima estensione dell’e-shop italiano all’Europa. Con lo sguardo sempre più orientato alla tutela dell’ambiente.

Lorenzo Nencini allo stand U.S. Polo Assn. al Padiglione Cavaniglia di Pitti Uomo 102 - Gianluca Bolelli - FashionNetwork.com


La Incom, guidata da Lorenzo Nencini e Paolo Magni, ha chiuso il 2021 intorno al 55 milioni di euro di fatturato, con un grosso contributo del wholesale, mentre U.S. Polo si è attestato a 44 milioni (+40% sul 2019). “Per due motivi fondamentali. Il primo: la pandemia ha inevitabilmente cambiato le nostre abitudini e stili di vita, portando il consumatore verso lo sportswear, ovvero il nostro DNA; il secondo: in un momento di estrema difficoltà e grossi cambiamenti, in cui si parlava più di chiusure  e lockdown che di progettualità, la nostra azienda ha continuato a credere nel proprio progetto e ha portato a casa il 100% delle produzioni, così quando il mercato si è riaperto avevamo già la merce pronta da vendere”, spiega a FashionNetwork.com Lorenzo Nencini, responsabile Europa del progetto U.S. Polo Assn. nell’abbigliamento e General Manager di Incom.
 
Reduce dall’apertura del primo negozio inglese del brand a Londra, tramite il licenziatario locale, globalmente U.S. Polo Assn., marchio ufficiale della United States Polo Association (USPA), ente americano per il gioco del polo attivo dal 1890, appena ha potuto, nella fase post Covid, ha ricominciato senza sosta il piano di aperture retail, arrivando a controllare più di 1.200 negozi monomarca nel mondo, circa 160 in più di 4 anni fa, tra i quali il primo flagship di sempre del brand in Brasile, a San Paolo, inaugurato lo scorso aprile. “In Europa ne abbiamo 25 con il progetto di aprirne altri 3 entro fine 2023, già siglati. Uno sarà a Torino (il secondo nel capoluogo piemontese), un altro a Cipro (il sesto nell’isola), e un terzo in via di definizione”, rivela Nencini.

U.S. Polo Assn. a Pitti Uomo 102 - Archivo


L’e-commerce, “inteso come piattaforma online con i grossi player europei (Veepee o Zalando, per esempio) rappresenta una fetta di business molto cresciuta negli ultimi anni”, assicura Lorenzo Nencini. “Da dicembre 2021 siamo partiti con l’e-shop online diretto, che per il momento è attivo solo sull’Italia, per farci le ossa. All’abbigliamento uomo vi abbiamo appena aggiunto donna e bambino. Contiamo nel giro di un paio di stagioni di ampliarlo a tutte le categorie di prodotto, per poi svilupparlo nel resto d’Europa”.

A livello di sostenibilità, crescono i tessuti organici utilizzati da Incom per i prodotti U.S. Polo Assn. Da zero tessuti riciclati od organici all’interno della collezione d’abbigliamento 4 anni fa, un anno e mezzo fa il brand era passato al 10%, oggi è arrivato al 50%. “Anche i nostri fornitori si stanno adeguando a quanto richiede la filiera, dotandosi sempre più di certificazioni o impegnandosi a diminuire drasticamente gli sprechi produttivi”, racconta Nencini. Inoltre, il brand si è legato a Treedom, l’azienda fiorentina che ha sviluppato progetti di piantumazione degli alberi per beneficenza. “Abbiamo già piantato grazie a loro la prima foresta U.S. Polo di 2.000 alberi da frutto, che possono anche diventare fonte di sostentamento per chi ha più bisogno. Seguiranno altre iniziative”, spiega Nencini.
 
“Ma c’è un focus di tutti noi licenziatari verso un prodotto sempre più eco-responsabile”, ricorda il General Manager di Incom. “Anche la nuova linea di orologi “Ocean Collection” è fatta con materiali biodegradabili e compostabili, grazie al nostro partner Euro Trade, la società nata nel 1987 a Roncade (TV) della famiglia Zuccon. Ma prodotti più eco-sostenibili provenienti da riciclo di plastiche post-consumo le hanno ormai introdotte nelle loro gamme prodotti anche i nostri altri licenziatari storici: la Bonis, per le scarpe, fondata nel 1970 ad Asolo (TV) e la Eastlab, nata nel 2014 a Civitanova Marche (MC), per borse, accessori e valigeria. Orologi e borse che stanno registrando eccellenti crescite nelle vendite”, dice il GM di Incom.

U.S. Polo Assn. a Pitti Uomo 102


Un’importante parte di attività della Incom, corrispondente a circa il 20% del suo giro d’affari, e seguita dal socio di Nencini, Paolo Magni, è riferita alla fornitura di abbigliamento militare e paramilitare per lo Stato italiano, sia per ciò che concerne le uniformi di forze di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza (e Ferrovie dello Stato), sia per l’abbigliamento tecnico, realizzato con lo speciale brevetto di proprietà Float per i capi galleggianti. Oltre al brand di giacche a vento Float, l’altro suo marchio di proprietà è quello di pantaloni Chinook. Sempre Magni continua a seguire lo sviluppo prodotto di abbigliamento in conto terzi per molti altri brand internazionali grazie alla consociata rumena Incom Vranco S.A., acquisita, ristrutturata e tecnologizzata da Incom nel 1991.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.