Trussardi svela il terzo capitolo di Archive Now con Di Salvo

Va in scena al quinto piano del garage della Rinascente, un 'non luogo' molto milanese, la capsule collection disegnata da Giorgio Di Salvo per la terza puntata di Archive+Now, il progetto con cui il marchio Trussardi apre il suo archivio alle giovani realtà creative italiane. Dopo Giulia e Camilla Venturini, designer del brand di borse Medea, e l'account Instagram Checking Invoices, il terzo episodio è firmato dal fondatore e direttore creativo del brand United Standard.

@trussardi

La ricerca di Giorgio è partita dal levriero, che nel 1973 Nicola Trussardi aveva scelto come simbolo della maison. Di Salvo sceglie di usare il logo in maniera urlata, ingigantendolo sul retro del trench di pelle, facendolo diventare una stampa sulla T-shirt o un moschettone in galvanica effetto arcobaleno, che ricorda il colore delle marmitte delle auto quando si riscaldano.

Le auto sono un altro dei riferimenti della proposta, accompagnata da un progetto fotografico e video che vede come protagonista l'artista Cali Thornhill DeWitt. "Archive+Now ci interessa molto e si presta a essere attivato commercialmente", dice Tomaso Trussardi, che ha messo a disposizione la Porsche fucsia della moglie Michelle Hunziker per le foto del progetto e che per i prossimi mesi promette "annunci importanti a livello organizzativo e di stile". "Vedo che c'è un interesse fortissimo a lavorare con noi, ma ci prendiamo il tempo”, conclude, “di decidere serenamente".

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Lusso - AltroCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER