×
1 263
Fashion Jobs
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
ELISABETTA FRANCHI
Digital Marketing Manager
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
FOURCORNERS
Area Manager - Centro Italia
Tempo Indeterminato · ROMA
FOURCORNERS
Direttore Commerciale ww Borse
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
THE ROW
Women's And Men's Footwear Technician
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MALIPARMI
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · ALBIGNASEGO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
FOURCORNERS
Sample & Production Planning & Innovation Director
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Production Planner Coordinator
Tempo Indeterminato · PADOVA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
IZIWORK
Area Manager - Abbigliamento Donna
Tempo Indeterminato · REGGIO EMILIA
ANONIMA
Pricing & Costing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
18 set 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Tous rinnova logo e immagine di marca puntando ai 400 milioni di euro di turnover

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
18 set 2022

“Tutto questo è nato quando abbiamo iniziato a pensare al centenario di Tous, che nel 2020 ha compiuto 100 anni. Cioè, prima della pandemia. Abbiamo pensato che, per crearci un futuro e vivere altri 100 anni, dovevamo preservare il nostro DNA e intraprendere un periodo di trasformazione e adattamento al mercato. Questo ne è il risultato”. Queste parole sono di Alba Tous, presidentessa dell'azienda catalana di gioielli e accessori moda, che giovedì 15 settembre ha presentato la sua nuova immagine di marca, accompagnata da una campagna pubblicitaria e di comunicazione globale. Con le sue nuove credenziali, il marchio dalla storia secolare cerca di “ridefinire il suo scopo come azienda”.

Una delle immagini della nuova campagna pubblicitaria di Tous - Tous


Attraverso la sua nuova immagine, Tous abbraccia gli attributi di audacia, creatività e senso dell'umorismo, ridefinendo i suoi emblemi - come l'orso, che diventa tridimensionale - e specifica ragione d'essere e scopo del marchio in sei parole: “We craft a world of joy”.

Con questa espressione, che si può tradurre con “Noi creiamo un mondo di gioia” (con un'enfasi sul concetto di artigianalità implicito nella parola “craft”), l'azienda iberica cerca di porre due concetti al centro della propria strategia di marca: espressione di sé e creatività, come hanno sottolineato in una presentazione alla stampa Anna Sió, Brand Director di Tous, e Israel Roca, Design Director della griffe di abbigliamento, accessori e gioielli di Manresa, in Catalogna. Entrambi sono due degli acquisti più recenti di Tous, che li definisce parte di un suo impegno strategico per il talento.

Come si concretizza l’evoluzione di Tous e la ridefinizione del suo scopo? L’elemento più concreto è il nuovo logo, che sostituisce quello creato negli anni ‘90. Mantenendo il carattere tipografico come asset di base del simbolo, è stato ottenuto un design “forte, robusto e allo stesso tempo piacevole per le sue forme arrotondate, che permette un più alto livello di personalizzazione e una migliore lettura nell'ambiente digitale”, sostengono dall'azienda.
 
Parallelamente, l'azienda sta lavorando a un concept di negozio che incorporerà la nuova immagine societaria e che sarà gradualmente implementato nella rete commerciale di Tous, che comprende oltre 700 esercizi. “Un obiettivo realistico sarebbe quello di aggiornare il 25% dei negozi entro un anno”, afferma Alba Tous. "Ci saranno cambiamenti anche nei negozi che non saranno rinnovati al 100%, ad esempio aggiornandone le insegne”, aggiunge Carlos Soler Duffo, CEO dell'azienda iberica.

Oltre che per il logo, l'evoluzione dell'azienda si concretizzerà per “una revisione completa delle formule di relazione con i clienti e un'esplorazione dei codici visivi”. Pertanto, la frequenza del lancio di nuovi prodotti sarà aumentata e verranno supportati progetti che consentono combinazioni multiple.

Tous racchiude questo pacchetto di novità in una campagna pubblicitaria, impreziosita da uno spot audiovisivo, con la quale si approssima maggiormente all'universo della moda. La campagna è stata lanciata a livello globale il 15 settembre nei 50 mercati in cui l'azienda opera.

Nessun aumento dei prezzi e un occhio ai 400 milioni di euro

Sebbene Tous non abbia comunicato l'investimento economico che ha destinato a questo processo di rebranding, che costituisce un'ulteriore tappa del suo piano strategico Tous Next (basato su tre pilastri: orientamento al cliente, sostenibilità e maggiore efficienza nelle procedure), la società ha fissato i propri obiettivi per l’anno in corso.

“Lo scorso esercizio è stato buono nel suo contesto, perché abbiamo ottenuto in un solo anno la ripresa che era stata prevista in due. Per quanto riguarda il 2022 siamo contenti e soddisfatti. Stanno arrivando mesi che si preannunciano molto complessi e che incidono molto sul fatturato”, spiega Carlos Soler Duffo. Tous si avvicinerà, come aveva previsto, al fatturato di 400 milioni di euro? “Questa è la speranza e ci auguriamo che la previsione si avveri”, risponde il CEO.

Nuovo font per Tous - Tous


Nel rivedere l'anno fino ad ora, c'è un problema che non può essere ignorato: l’inflazione dilagante, nel mercato spagnolo in particolare, e nel mercato europeo in generale. Tous non ha ancora alzato i prezzi al dettaglio, “ma è qualcosa che non può essere escluso”, ha affermato Alba.

Si tratta di un argomento che “abbiamo messo sul tavolo, ma, per ora, stiamo aspettando a metterlo in pratica, poiché come azienda ci troviamo in una fase ricca di cambiamenti”, aggiunge.

La situazione geopolitica in Russia è un altro problema cruciale del 2022. L'azienda ha annunciato a marzo la sospensione delle proprie attività nel Paese (dove aveva 28 negozi di proprietà e un’altra ventina in mano ad associati) e, qualche mese fa, la cessazione definitiva delle sue operazioni dirette sul mercato locale. Quale sarà l'impatto di questa decisione sui conti aziendali? “Anche se non scorporiamo le nostre cifre per Paese, è vero che siamo rimasti molto soddisfatti del mercato russo, dove abbiamo fatto un ottimo lavoro e vi avevamo pianificato un'espansione. Adesso ci siamo dovuti adattare, ed è un'altra sfida che aggiungiamo alla lista”, ha detto Soler Duffo a questo proposito.

Dopo aver registrato una forte crescita nel 2021, esercizio chiuso con un fatturato di 384 milioni di euro (comunque ancora inferiore del 2,8% al 2019) e un utile netto di 22,3 milioni, Tous apre quindi una nuova fase della propria attività con il cambio di logo, che risulta essere l'espressione più visibile di una trasformazione strategica in atto da mesi.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.