×
1 386
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Retail Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Discord Community Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Web3 Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising And Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
UMANA SPA
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Controlling Reporting & Finance Projects Lead
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Industrializzatore/Industrializzatrice Pelletteria
Tempo Indeterminato · PADOVA
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Direttore - Department Store Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Media Insights Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
THUN SPA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Affiliate E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · CHIASSO
VERSACE
Stock Controller - Napoli
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Responsabile Ricerca Tessuti
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
TBD EYEWEAR
Creative Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Accessori Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA RETAIL
Marketing Director
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Quality Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
Pubblicità
Pubblicato il
28 mag 2013
Tempo di lettura
5 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Torna Fashion Camp, la non-conferenza interamente dedicata alla moda

Pubblicato il
28 mag 2013

Con un balzo fuori dal web, il Fashion Camp, l’appuntamento annuale strutturato sullo stile dei bar camp americani, sta per riunire nuovamente sul territorio il mainstream di moda, bellezza e nuove tecnologie a confronto con designer della filiera corta, brand etici, fashion e beauty blogger, start-upper e digital influencer. Nuove figure e professionalità che veicolano l’avanguardia creativa del Made in Italy e che interagiscono tra rete e realtà confluendo al centro di un sistema, dove la persona e il fare sono indiscussi protagonisti.


Anche quest’anno la Cattedrale della Fabbrica del Vapore si trasformerà in uno spazio aperto per ospitare il fitto calendario di workshop, eventi, e delle 50 unconference aperte al pubblico che, dal palco del Fashion Camp, forniranno l’opportunità di condivisione di idee, progetti, nuove realtà e nuovi concept formativi. Blogging, giornalismo e digital PR, fashion blogging come professione, personal stylist a portata di smartphone, assistenti virtuali a guida del consumatore nei retails, guardaroba virtuale in 3D, riciclo e riuso per il tessile, social network, social commerce e social gossip interamente dedicati ai fashion lovers, apps per amanti dei cosmetici e start-up su modelli di crowdsourcing, solo alcuni dei temi di questa prossima edizione.

Tra i tanti ospiti che si avvicenderanno anche Stefano Chiarazzo, blogger di pubblicoldelirio.it, che presenterà in anteprima, il “Manuale per Vip su Twitter” e Stefania Virone Vittor, con uno speach dedicato a brand e celebrities che parlano con il loro pubblico attraverso i social network. Innovazione e sperimentazione sono le parole chiave di questo nuovo appuntamento che definisce una visione della moda aperta, democratica, condivisa e iper-tecnologica.

Il prossimo Fashion Camp sarà ricco di iniziative e novità a partire dal sito, strumento fondamentale per questo evento che si sviluppa in rete e che, dalla sua piattaforma web, alimenta durante l’anno il bisogno di condivisione con contenuti, contributi ed eventi speciali. Una fonte in continuo aggiornamento per i media e i partecipanti con interviste, video e fotogallery, programmi e tutti i link diretti alla socialite dell’evento.

Di grande importanza "I Love Shopping", il temporary shop del Fashion Camp, vetrina-mercato che vedrà protagonisti giovani designer autoprodotti e marchi della filiera corta, reale dimostrazione di un patrimonio creativo in fermento orientato al “fare” che tesse le trame di un tessuto produttivo per il rilancio economico del nostro paese.

Workshop gratuiti introdurranno alla pratica concreta: torna quello di Tamara Nocco dedicato al cool hunting e alla scoperta di nuove tendenze, per continuare con IgersMilano la community di users di Instagram, il social network dedicato alla condivisione degli scatti fotografici e il suo rapporto con la moda, Wedding e cake design, fashion training, jewel designing, tipografia moda e “I segreti del maquillage”, con la partecipazione di Valter Gazzano, national make up artist di Yves Saint Laurent Beauté, che condurrà anche il workshop riservato alle 4 blogger e alle 4 follower che meglio hanno interpretato il mood 'Baby Doll Attitude', dal titolo “Diventa protagonista dei tutorial YSL con il mascara Baby Doll”. Mirko Pallera di Ninja Marketing terrà invece il workshop organizzato con Quag dal titolo “Create! Progettare idee contagiose”.


Una novità nel fitto programma di iniziative, la tavola rotonda “Bloggers meet brands”. Un’indagine attraverso un talk informale per fare il punto sui rapporti che legano i grandi marchi a queste nuove professionalità, alla presenza dei principali protagonisti considerati oggi veri e propri digital influencer. Francesca Romana Rinaldi e Salvo Testa presenteranno il libro “Impresa Moda Responsabile” un viaggio esplorativo che lega il fashion alla responsabilità aziendale. 15 i designer e i brand da scoprire al Temporary Shop, vetrina mercato dedicata all’autoproduzione e alla filiera corta dove sarà possible vedere e acquistare abbigliamento e accessori realizzati in collezioni originali, pezzi unici e a tiratura limitata da una selezionata rappresentanza di talenti creativi simbolo dell’artigianalità targata Made in Italy: Artisani, by Alis, Mara Garbin+Carmela Lacerenza, Contessa Rosafosca, Ginki, Hilda Maha, L’Abito Che Vorrei, Le Barababac, Nanot, Paola Vanazzi, Sefem, Serena Poletto Ghella, teeshare e Whoartyou. Nella 'Philips Lounge', in anteprima assoluta, nuove tecnologie per la cura del viso, segreti da scoprire e consigli per la pelle al top a disposizione del pubblico.

Uno fra i progetti più interessanti è "Fashion Training" di AuriKa (la casa dorata), azienda di Giulia Pedrotti. In essa vi sono varie tipologie di attività e consulenze per donne e uomini. Il macroprogetto al suo interno è “Le Donne Splendenti” (training e rituali per il benessere, la bellezza e l'anima delle donne, coaching individuale, corsi ed eventi), il cui obiettivo è la creazione del 'Women Loft', uno spazio per le donne gestito da donne per tematiche specificatamente femminili. Al Fashion Camp di Milano, AuriKa realizzerà un workshop e in seguito, a Brescia, un ciclo di conferenze dal titolo "I segreti delle 5 ferite". Il progetto, ancora in nuce, andrà poi ad avere una sede fisica a Milano e un'altra a Bologna, con progetti futuri anche all'estero (New York, Svezia, California e Canada).

Gli allestimenti della location, curati da Luca Scarpellini di UseDesign e le performance a sorpresa durante l’evento sveleranno la risposta a una provocazione che arriva da lontano e che il Fashion Camp, nella sua più naturale “vocazione per il fare”, vuole raccogliere per sottolineare ulteriormente il sempre più importante ruolo di una community che, con idee e talenti, sostiene, innova e alimenta l’intero sistema moda. Fashion Camp 2013 è patrocinato dal Comune di Milano, l’Assessore alle Politiche del lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca, con delega Moda e Design Cristina Tajani, sarà presente alla consueta cerimonia del taglio del nastro durante l’inaugurazione di venerdì 7 alle ore 10. La partecipazione all’evento è completamente gratuita.

Giunto alla quarta edizione Fashion Camp è un appuntamento annuale strutturato come una non-conferenza sullo stile dei bar camp americani ma interamente dedicato alla moda. Un evento che si sviluppa in rete per approdare sul territorio, ideale trait-d’union tra il mainstream della moda, gli indipendenti, i fashion blogger, chi sperimenta nuove tecnologie e quanti si pongono in maniera innovativa nei confronti del fashion system. Una visione della moda aperta, condivisa, altamente tecnologica e fortemente democratica. Fashion Camp prende forma dal bisogno endemico del settore di individuare e definire dove si posiziona oggi il segmento moda sul versante nazionale e internazionale, con l’intento di elaborare possibili scenari e nuovi modelli futuri. Una visione della moda in cui i brand tornano a dialogare con i propri utenti, dove blogger e appassionati diventano portavoce di tendenze e opinioni, uno spazio per esordienti, proposte, confronti e critiche costruttive.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.