×
1 551
Fashion Jobs
SIDLER SA
Collection Merchandising Manager Kids / Fashion Brand / Stabio
Tempo Indeterminato · STABIO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Prodotto & Coordinamento Fornitori
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Area Manager Outlet Europa - Fashion & Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Sistemi Informativi
Tempo Indeterminato · VIGEVANO
JENNIFER TATTANELLI
Responsabile Ufficio Prodotto
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Shoes Costing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · TORINO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · GENOVA
CONFIDENZIALE
Responsabile Vendite Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Responsabile Produzione e Avanzamento Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Export Manager Usa
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
Pubblicato il
3 gen 2019
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Tonino Lamborghini svela i dettagli del progetto Residences Dubai

Pubblicato il
3 gen 2019

Ha assunto contorni più definiti il progetto Tonino Lamborghini Residences Dubai, realizzato in partnership con il real estate developer cinese Oriental Pearls. Dopo la firma di 7 mesi fa, la scorsa settimana è stato svelato, durante uno show presso il Customer Experience Complex dell’area residenziale, il progetto nei suoi dettagli, mostrando tre appartamenti-tipo da una, due e tre camere da letto, accessoriati con finiture e arredi di lusso, già in vendita.

Un rendering a vista aerea del progetto completato


La prima community al mondo firmata dal marchio bolognese di prodotti e servizi del mondo del lusso Tonino Lamborghini, fondato dal figlio di Ferruccio Lamborghini (colui che creò la storica casa automobilistica oggi di proprietà di Audi), sorgerà nell’area di Meydan a Dubai, su una estensione di oltre 40 ettari e sarà sviluppato completamente entro il 2024. Vedrà la realizzazione di circa 8.000 appartamenti con l’interior concept design di Tonino Lamborghini, finiture di livello premium, domotica di ultima generazione (IoT, controllo intelligente del clima, sistemi di sicurezza, reti intelligenti), servizi per le famiglie, spazi commerciali, e un 40% occupato da parchi e giardini. Target del progetto: professionisti e investitori emiratini, cinesi, indiani e sauditi.
 
A scelta del cliente, gli appartamenti potranno essere progettati con il concept design e gli arredi della linea Tonino Lamborghini Home, che include mobili, ceramiche, rubinetteria, accessori per la casa e l’ufficio. Oltre a spazi commerciali, cliniche e luoghi di culto, il Tonino Lamborghini Residences Dubai vedrà la presenza anche di club, ristoranti, café, spa e negozi monobrand Tonino Lamborghini.

“La partnership con Tonino Lamborghini nasce dal nostro desiderio di portare spazi residenziali di lusso agli acquirenti più esigenti degli Emirati Arabi Uniti”, ha dichiarato Ma Guolong, il CEO di Oriental Pearls, società fondata nel 2014 che sviluppa proprietà immobiliari di lusso e che ha sede presso l'iconico grattacielo Burj Khalifa. Infatti, “esiste a Dubai una domanda di abitazioni eleganti, con un design raffinato e contemporaneo in grado di offrire uno stile di vita fuori dal comune”, afferma.
 
“Desideriamo creare a Dubai un nuovo concetto di total living per una clientela internazionale, in particolare araba e cinese”, ha aggiunto Tonino Lamborghini. “Gli Emirati e la Cina sono i mercati d’eccellenza per il mio marchio, pertanto sono molto orgoglioso di dare il via a questo progetto iconico. Una piccola città dove è possibile vivere un’esperienza totalmente immersiva del brand e di tutti i suoi prodotti e servizi e uno spazio di oltre 40 ettari dedicati agli amanti dell’arte, del design e dello stile di vita italiani”.

Tonino Lamborghini, a sinistra nella foto, da qualche anno è affiancato nella conduzione aziendale dal primogenito Ferruccio (nato nel 1991 a Bologna), vicepresidente e CEO dell’azienda.


La community è inserita all’interno dell'iniziativa “The Smart Dubai” voluta dallo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum con l’obiettivo di promuovere servizi efficienti e sicuri per l’esperienza urbana della città di Dubai.
 
“Se fino a ieri il lusso era mera ostentazione pubblica di un accessorio esclusivo, oggi si vive in una dimensione sempre più privata, che si estrinseca specialmente in uno stile abitativo di alto livello, smart e su misura”, ha concluso Tonino Lamborghini, che nel 2017 ha visto il proprio marchio lifestyle ricavare 400 milioni di euro di fatturato retail, stabile sul 2016, con la categoria ‘Icon accessories’ (smartphone, orologi, occhiali) che ha generato il 35% del dato, la categoria ‘Home’ (arredamento e piastrelle) il 30%, il segmento ‘Hospitality’ (hotel a 5 stelle e progetti di real estate) il 25%, e gli altri prodotti (come per esempio bevande, biciclette, attrezzi da giardino, attrezzature per il golf e accessori per la guida) il restante 10%. I primi sbocchi di Tonino Lamborghini sono Far East (30%) e Medio Oriente (30%). Il restante 40% è spalmato sugli altri suoi mercati globali, con gli Stati Uniti a prevalere.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.