Tom Ford debutta con la linea di intimo maschile alla NYFW

Il mondo di Tom Ford non è più co-ed: per la prima volta da quando è emerso tra i big sulla scena della moda, l'ex stilista di Gucci ha mandato in passerella una collezione interamente maschile.

Sfilata maschile a New York di Tom Ford - © GETTY IMAGES NORTH AMERICA/AFP / Dimitrios Kambouris

Ford ha approfittato della finestra offerta nel calendario della moda dalla Men's Fashion Week di New York, quest'anno in versione abbreviata rispetto alle precedenti edizioni. Ha sfilato all'Armory, in un enorme spazio "vestito” di luci color lavanda, lo stesso teatro dove domani presenterà la linea donna per la prossima stagione.

Trattandosi di un designer che è anche regista ("A Single Man", "Nocturnal Animals"), non poteva che essere uno show con "coup de theatre" finale: l'ultima uscita in passerella è stata di un esercito di modelli vestiti solo di calzini di lana e della nuova linea di biancheria griffata 'Ford' e realizzata interamente in Italia: boxer zebrati e in tessuti metallici per sette tipi di toni di pelle diversi, dal bianco al nero ebano. "Non volevo semplicemente presentare una serie di mutande con il mio nome sull'elastico. Volevo fare qualcosa che fosse cool, che non esistesse prima d'ora e mi sono chiesto, perché un uomo non puo' avere mutande d'argento?", ha spiegato lo stilista dopo il gran finale. Nel parterre tante celebrità: Sebastian Stan di "I,Tanya", la cantante Halsey, Ciara con Russell Wilson seduti in prima fila.

Sono ormai dieci anni da quando Ford ha lanciato la sua linea uomo ma finora lo stilista aveva optato per presentazioni in formati più intimi oppure mischiati con le collezioni donna: unica eccezione, una sfilata organizzata per celebrare l'apertura del negozio di Londra. "Sono passati dieci anni e il modo di vestire degli uomini è cambiato", ha spiegato lo stilista a WWD: "Molti pensano a noi come gran sartoria, e lo siamo certamente: ogni capo ha dentro di sé 35 ore di lavoro a mano. Ma negli ultimi cinque anni ci siamo allargati. Offriamo ogni prodotto di cui ha bisogno un uomo, abiti più casual, jeans. La collezione si è evoluta e ho voluto farlo sapere con una sfilata".

Ed ecco dunque in passerella i completi supeclassici ma in colori caramella metallizzata e strati di maglieria tra cui un dolcevita rosa confetto che fa capolino da un cappotto color cioccolato. Tra gli accessori, una scarpa ibrida tra la sneaker e il mocassino, in camoscio morbidissimo e le nappine: da infilare di giorno ma anche per la sera, accanto a giacche da sera di broccato e stampe animali indossati con pantaloni a sigaretta. Tocchi di shearling nell'outerwear, ma sempre meno pellicce: Tom nel corso dell'ultimo anno è diventato vegano e l'impiego di pelli di animale nelle sue creazioni "è diventato problematico".

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Biancheria intimaModa - AltroLusso - Prêt à porter Sfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER