Tod's sbarca in Montenapoleone, corre l'e-commerce e Della Valle sale al 63% del capitale

La strategia di rilancio di Tod’s sta iniziando a portare i suoi frutti, con le vendite online in crescita a “doppia cifra alta”. Lo ha detto Diego Della Valle, primo azionista e CEO del gruppo del lusso italiano, da qualche anno impegnato in una revisione del modello di business basata sulla spinta sul digitale e su collezioni sempre più frequenti e spesso frutto di collaborazioni con designer e artisti.

@tod's

L’obiettivo, ha ribadito l’imprenditore, è attrarre le nuove generazioni - i cosiddetti Millennial - senza perdere i clienti storici del marchio. 

“La nostra ricetta è nota e non cambia. Ora si è aggiunto che un po’ di cose sono entrate in fase operativa e questo ci dà un po’ di sicurezza in più che il percorso è quello giusto”, ha detto nel corso dell’assemblea di bilancio. 

“Col senno di poi potevamo accelerare un anno prima certe cose, ma stiamo facendo le cose giuste”, ha detto ricordando tra l’altro il rinnovo della squadra di manager, tra cui l’arrivo di un nuovo CEO, Umberto Macchi di Cellere, in sella da un anno. 

Le vendite online, che oggi valgono il 7% del totale tra vendite dirette e tramite e-tailer, stanno crescendo a “doppia cifra alta e tra un anno-un anno e mezzo speriamo che continui questo trend anche su cifre più consistenti”, ha detto Della Valle. 

Sul fronte del retail fisico il gruppo ha invece in programma l’apertura tra un mese di un negozio in via Montenapoleone a Milano focalizzato sulla strategia omnichannel. 

“Se qualche trimestrale soffre è per cognizione di causa. Lo abbiamo fatto per avere in tempi abbastanza rapidi risultati sostenibili nel lungo termine”, ha proseguito Della Valle. 

Infine, a una domanda sul suo ruolo in azienda nel futuro, l’imprenditore ha risposto: “Sto benissimo dove sto”.

La famiglia Della Valle è salita al 63,03% del capitale di Tod’s dal 61,65% risalente all’ultimo aggiornamento Consob. 

Il numero uno di Tod's ha annunciato, a dicembre, l’intenzione di rilevare un pacchetto fino al 5% del capitale tramite un contratto con Credit Agricole come segnale di fiducia nella società e ha poi proceduto, all’inizio del 2019, con ulteriori acquisti sul mercato indipendenti dall’accordo con la banca francese.

© Thomson Reuters 2019 All rights reserved.

Lusso - ScarpeLusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER