TheOneMilano porta in città 393 brand dell’haut-à-porter femminile

TheOneMilano, il salone dell’haut-à-porter femminile, si svolgerà dal 22 al 25 febbraio presso i Padiglioni 3 e 4 di Fieramilano City, presentando le collezioni per l’autunno/inverno 2019-20 di 393 brand, di cui 181 internazionali. Attesi oltre 8.000 buyer, provenienti, tra l’altro, da Russia, USA, Corea, Giappone, Kazakistan e Azerbaigian.

L'ingresso del salone dell’haut-à-porter femminile,TheOne Milano

Il tema scelto della manifestazione è quello di un “Winter Garden”, un’esperienza emozionale ispirata al verde e incentrata sulla “Re-Gen Lounge”, l’area in cui visitatori, buyer, operatori ed espositori potranno rigenerarsi con un’esperienza musicale che va oltre il suono, grazie a un’apparecchiatura innovativa che consente di ascoltare la musica con tutto il corpo.
 
Tra le proposte presenti al salone, la maglieria ricopre un ruolo primario con collezioni knitwear italiane e internazionali, tra cui nuovi marchi dal Sudafrica. Numerose le collezioni demi couture, cocktail e sera, oltre a proposte che puntano alla sperimentazione e al design. “TheOneFur&leather” darà spazio alle eccellenze della pellicceria e della pelle, con oltre 100 espositori del settore.
 
Novità di questa edizione, il progetto “WeAreTheOne”, che coinvolge personaggi come Giulio Sapelli, economista, storico e accademico italiano; Italo Rota, architetto; Salvatore Aranzulla, divulgatore scientifico in campo digital; e lo Strategy and Business Development Consultant Maurizio Merenda. L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare le piccole-medie imprese del settore moda e la loro creatività.

La conferenza stampa di TheOne Milano

Numerosi anche gli eventi “fuori salone”, come “Italian Fashion Night”, la sfilata evento in programma il 22 Febbraio presso il Fashion Hall di via San Luca 3, e le iniziative per i giovani, come Remix, il contest internazionale per giovani talenti del fashion&fur design organizzata da IFF (International Fur Federation) in collaborazione con Vogue Talents, che saranno premiati il 24 febbraio.     
 
Per quanto riguarda l’andamento del mercato, la pellicceria ha registrato nel 2018 un valore di produzione, a livello retail, pari a 1.275 milioni di euro, in calo del 6,7% rispetto all'anno precedente. In negativo anche l'export, che dopo il +14,4% del 2017 è calato dell’11,7%, anche a causa della diminuzione del prezzo delle pelli e della materia prima e del fatto che la Cina ha ridotto notevolmente i propri acquisti per privilegiare la produzione interna.
 
A bilanciare i segnali negativi sono gli acquisti di pellicce italiane da parte di Francia (+1%) e Corea del Sud (+4,5%) e la conferma, nonostante il dato negativo del 2018, del primato dell'Italia in Europa per esportazioni di pellicce, e il secondo posto in assoluto nel mondo dopo la Cina.

La sfilata conclusiva del salone

Più roseo infine, lo scenario dell'altra colonna portante del salone TheOneMilano, cioè abbigliamento, pelletteria e calzature, che ha raggiunto un valore di 56,8 miliardi di euro nel 2018, in crescita del 2,2% rispetto ai 55,6 miliardi di euro del consuntivo 2017. Cresce anche l'export raggiungendo i 39 miliardi di euro.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AltroSaloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER