×
1 566
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

The Flexx assume il controllo di NR Rapisardi

Pubblicato il
today 14 mag 2019
Tempo di lettura
access_time 4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L’azienda pistoiese di scarpe The Flexx ha siglato un accordo che la porterà ad acquisire il controllo del 90% di NR Rapisardi, storico brand fiorentino di calzature femminili di fascia medio-alta. La cifra dell’operazione non è stata comunicata, perché la sua finalizzazione non è ancora stata formalizzata.

Barbara Rapisardi con Axel Kaiser (AD di The Flexx)


Dopo l’acquisto del suo distributore negli USA, avvenuto pochi mesi fa, con questa transazione la The Flexx SpA punta ai mercati e ai canali distributivi internazionali in virtù delle posizioni detenute dal marchio NR Rapisardi. “Il nuovo progetto porterà benefici commerciali, sinergie industriali e arricchirà il know-how aziendale con l’apporto di valori, creatività e competenze. Infatti abbiamo riassorbito tutte le funzioni aziendali di NR Rapisardi all’interno della società; è stato chiuso solo l’ufficio di Firenze del brand”, ha detto a FashionNetwork.com l’AD di The Flexx, Axel Kaiser, che proviene da una delle famiglie tedesche che da più tempo producono scarpe (cominciò nel 1838).
 
NR Rapisardi possiede attualmente tre negozi monomarca, uno a Firenze, uno a Forte dei Marmi e uno a Doha, in Qatar, ed è distribuito in alcune centinaia di negozi multibrand di abbigliamento e calzature di fascia medio-alta in Europa, ma anche in Canada e in Asia. “Faremo entrare al più presto i prodotti di NR Rapisardi negli Stati Uniti, dove possediamo una filiale, e abbiamo già messo nel mirino alcuni altri canali di vendita”, prosegue l’AD. “Abbiamo definito un piano di sviluppo di medio termine e punteremo ad implementare alcune sinergie che abbiamo già individuato fra i due brand, che appartengono a fasce produttive diverse, per incrementare le vendite future di entrambi”.

Già molto orientato sul retail, The Flexx è invece distribuito nei negozi specializzati di calzature e nei department store in Europa, Estremo Oriente, Nord e Sud America. Ad oggi il marchio toscano ha 7 negozi monomarca di proprietà in Italia, un ottavo sarà inaugurato a Merano il prossimo giugno, ma Kaiser anticipa altre 3 aperture entro la fine dell’anno, “una delle quali potrebbe essere ad insegna Rapisardi”, preannuncia l’Amministratore Delegato di The Flexx, “ma è un’opzione ancora allo studio, in quanto stiamo ancora cercando di valutare quali siano il vero potenziale e il posizionamento più idoneo per il brand. Per esempio, potremmo optare per aprire anche il quarto negozio ad insegna The Flexx e al suo interno posizionarvi solo un corner NR Rapisardi per il momento”.

shop.nrrapisardi.it


The Flexx ha dato il via a una profonda riorganizzazione societaria. “Abbiamo rivisto il sistema di distribuzione e i processi produttivi”, dice infatti Axel Kaiser. “Chi rimane fermo oggigiorno è perduto. Occorre pensare sempre a nuove e più moderne maniere per vendere e piacere al pubblico”.

A tale scopo, l’azienda ha assunto anche alcune nuove figure professionali. Da ottobre 2018 collabora con l’azienda Luciano Bagnobianchi (ex AD di Manas e prima ancora vicepresidente di Bata Industrials International, Managing Director di Bata Malesia e General Manager di Primigi). Poi è arrivato in società come direttore operativo (reduce da 20 anni in Igi & Co. e da 11 anni come direttore di produzione di Geox) Carlo Moretti, mentre Barbara Anzilotti Rapisardi, che nel 2003 ha assunto il controllo dell’azienda di famiglia, manterrà la guida dello stile e dell’innovazione del brand. “Ho conosciuto da vicino Barbara e ho potuto apprezzare le sue qualità umane e professionali e sono certo svilupperemo assieme un progetto di grande spessore”, ha sottolineato Axel Kaiser.

Dopo una lunga attività nella nativa Germania, la famiglia Kaiser si sposta in Italia nel 1976 e dal 1980 evolve la produzione di calzature che puntano al comfort. Nel 1982 nasce il processo “Stitch&Turn”, ma è nel 2006 che viene lanciato il brand The Flexx, che utilizza pellami e materiali rigorosamente italiani, con le fasi di ricerca, sviluppo e prototipazione che sono completamente realizzate nell'atelier The Flexx della sede di Bonelle, in provincia di Pistoia.

La sede di The Flexx a Bonelle (PT)


L’azienda ha 85 dipendenti (erano 62 tre anni fa). Il suo fatturato 2018 è rimasto stabile a circa 30 milioni di euro. Il turnover di NR Rapisardi supera i 3 milioni, mentre The Flexx USA dovrebbe generare un fatturato (ma non è ancora disponibile il dato consolidato) di 6 milioni di euro circa. L’Italia è il primo sbocco per The Flexx, con il 23% del giro d’affari, seguito da Spagna, Stati Uniti e poi Asia in generale. Negli USA The Flexx realizza un 35% delle vendite attraverso l’e-shop aziendale e i marketplace del Web.
 
La storia di NR Rapisardi inizia nei primi del 1900, quando la nobile famiglia di origine siciliana dei Rapisardi intraprende la produzione e distribuzione di calzature. Nel 1959 Giancarlo Rapisardi fonda l'azienda ed inaugura la produzione calzaturiera. Nel 1982, il figlio di Giancarlo, Nicolò, eredita la società e apporta significative innovazioni tecnologiche alla produzione. Dal 2003 Barbara Anzilotti Rapisardi, moglie di Nicolò Rapisardi, potenzia la distribuzione internazionale del marchio. Nel 2014 debutta l’e-commerce.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.