×
1 394
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Customer Care Team Leader (m/f)
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Area Manager Trentino Alto Adige
Tempo Indeterminato · BOLZANO
SLAM JAM SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Area Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
CRM Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Area Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
District Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
Responsabile Laboratorio Collaudo e Certificazione Qualità
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Key Account Manager - Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIOLI S.R.L.
E-Commerce Operations Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TOMMY HILFIGER
Assistant Manager
Tempo Indeterminato · PONTECAGNANO FAIANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Footwear Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · PADOVA
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of E-Commerce Luxury Company- International Country
Tempo Indeterminato ·
BENEPIU' SRL
Responsabile Produzione
Tempo Indeterminato · CARPI
CONFIDENZIALE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager Russian Speaker Abbigliamento Premium
Tempo Indeterminato · MILANO
UNDER ARMOUR
Brand Representative Under Armour Nord-Est Female Collection (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLZANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist- Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
RETAIL SEARCH SRL
Specialista Logistica e Spedizioni
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
APCOM
Pubblicato il
30 apr 2010
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Tessile: ripresa vera dal 2011

Di
APCOM
Pubblicato il
30 apr 2010

Milano, 30 apr. - "La crisi del settore del tessile-abbigliamento italiano è dura, ma se ne uscirà piano piano tra il 2011 e il 2013". E' la convinzione degli imprenditori secondo una ricerca svolta da Astra Ricerche per Sistema moda Italia.



Per lo studio sono state fatte quasi 300 interviste, di cui 50 face to face, a imprenditori del settore. Secondo le aziende non si è mai vista una crisi così grave, definita "durissima" dall'80%, destinata a continuare nel 2010. Considerando il settore in generale, per 4 imprese su 5 si tratta di una crisi durissima, visione che migliora se si passa al giudizio delle singole imprese: la crisi "picchia duro" per due su tre.

I catastrofisti, che pensano che il settore non si riprenderà più, sono il 17% del totale. L'ottimismo però prevale: il 60% degli intervistati vede una ripresa nel 2011-2013. La percezione generale è che la crisi abbia cambiato per sempre le coordinate del tessuto economico, e il settore dopo avrà una nuova articolazione.

Secondo Michele Tronconi, presidente di Sistema moda Italia, "il peggio è passato. Ci troviamo in una fase di adattamento, è difficile dare un quadro della situazione: ma il made in Italy ha ancora delle chances". La ricerca, dice, si spiega con l'esigenza di "rimettersi in ascolto" nei confronti degli imprenditori.

Secondo il presidente di Smi bisogna puntare su una "collaborazione costruttive intrafiliera per un successo di insieme". La crisi, sostiene il direttore generale Gianfranco Di Natale, "valorizzerà il nostro prodotto, c'è spazio sia in Cina che in Brasile".

Tra gli imprenditori, spiega il professor Enrico Finzi di Astra, è "diffusissimo l'orgoglio sull'unicità del settore italiano e sulla sua capacità di ripresa". Tra le misure giudicate molto efficaci dalla maggioranza delle imprese ci sono gli sgravi sul costo dell'energia, la riduzione generalizzata dell'Irap, la riduzione del cuneo fiscale e dell'Iva.

Fonte: APCOM