×
1 655
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Merchandising Manager - Abbigliamento e Calzature - Padova
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Export Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · TREVISO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Watches & Jewellery Marketing & Communication Director
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Responsabile Avanzamento Campionario
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Leather Goods Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato ·
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
Pubblicato il
7 nov 2012
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Tessile: l’industria americana amplia l'elenco delle sostanze vietate

Pubblicato il
7 nov 2012

L’American Apparel & Footwear Association (AAFA) ha svelato il 1° novembre la nuova lista delle sostanze vietate dal settore. Un'undicesima edizione della Restricted Substances List (RSL) che adesso ha fatto proprie le raccomandazioni del Chrildren’s Safe Product Act e la lista delle sostanze non regolamentate presentate nell'abbigliamento.

Foto: Ye Aung Thu/AFP

In un Paese in cui il 97% dell'abbigliamento venduto è prodotto all'estero, questa lista ha lo scopo di aiutare i fornitori internazionali a conformarsi alla legislazione americana. Ovviamente il documento, in inglese, è proposto gratis in cinese, vietnamita e spagnolo. «Il RSL dell'AAFA può rappresentare un'utile risorsa per l’industria se proseguiremo l'opera di collaborazione e armonizzazione fra varie legislazioni», si è rallegrato Kevin Burke, presidente dell’AAFA. «Siamo felici di poter proporre gratuitamente questo strumento all'industria».

La pubblicazione è anche un mezzo per anticipare i contenuti dell’International Product Safety and Environmental Compliance Conference che l’AAFA terrà il prossimo 5 dicembre a Dacca, in Bangladesh. Appuntamento durante il quale l’industria americana e i suoi fornitori internazionali discuteranno di quali sono le sfide da affrontare nella lotta per la sicurezza e l'ambiente nel settore.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.