×
761
Fashion Jobs
ANONIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Product Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Consumer Analytics & Insight Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Residential Sales Key Account - Interior Design Lombardia - Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Wholesale Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONSEA FASHION&RETAIL
Sistemista Informatico
Tempo Indeterminato · FORLÌ
CONSEA FASHION&RETAIL
IT Business Analyst
Tempo Indeterminato · FORLÌ
ADECCO S.P.A
Senior Payroll Specialist Cat. Protette 68/99
Tempo Indeterminato · ROMA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
GOLDENPOINT
Marketing&Communication Manager
Tempo Indeterminato · CAVRIANA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Pelletteria
Tempo Indeterminato · VICENZA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile Vendite Italia Estero
Tempo Indeterminato · VICENZA
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Procurement Specialist
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
MICHAEL PAGE ITALIA
Technical Sales - Adesivi - Chimica - Home Office
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Plant Controller
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
E-Commerce & Content Manager
Tempo Indeterminato · VICENZA
MICHAEL PAGE ITALIA
Sales Manager Italia - Produzione Abbigliamento Conto Terzi
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Impiegato Ufficio Tesoreria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Gaming Projects Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Art Direction - Watches & Jewelry
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 feb 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Sycamore Partners è il nuovo azionista di maggioranza di Victoria's Secret

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 feb 2020

È fatta. Dopo le voci apparse su fonti di stampa statunitensi in gennaio, che davano per vicina la vendita della griffe di lingerie, in piena bufera per le polemiche legate alle accuse di molestie sessuali all'interno del suo esecutivo – aggiuntesi ai pessimi risultati finanziari – L Brands annuncia di aver perfezionato la vendita di una quota di maggioranza del marchio Victoria’s Secret alla società di private equity newyorchese Sycamore Partners.

Victoria's Secret - DR


L’acquisto riguarda il 55% delle azioni del marchio di lingerie, per un importo che lo valorizza complessivamente 1,1 miliardi di dollari (1,02 miliardi di euro o 852,25 milioni di sterline). L Brands intende concentrarsi sul suo altro marchio, attivo nel segmento dell'igiene e della bellezza: Bath & Body Works.
 
L Brands ha aggiunto durante l'annuncio che lo storico CEO di Victoria’s Secret, Leslie Wexner, 82 anni, lascerà l’incarico dopo la chiusura della transazione, per diventare presidente emerito, e che sarà sostituito dall'attuale direttore delle operazioni di Bath & Body Works, Andrew Meslow.

La società con sede a Columbus, nell'Ohio, ha comunicato che Sycamore Partners possiede ora il 55% di Victoria’s Secret e che il marchio diventerà dunque autonomo e non sarà più quotato in Borsa, anche se L Brands – che figura nel listino del New York Stock Exchange – conserverà la partecipazione restante del 45%.
 
Leslie Wexner, Presidente e Amministratore Delegato di L Brands, ha dichiarato: “Riteniamo che questa struttura consentirà a Bath & Body Works (che rappresenta la stragrande maggioranza del risultato operativo consolidato del 2019) di continuare a conseguire una forte crescita e di ricevere la valutazione di mercato appropriata. La transazione consentirà inoltre alla società di ridurre il proprio debito”.
 
“Pensiamo che la separazione di Victoria’s Secret Lingerie, Victoria’s Secret Beauty e PINK (le tre linee sviluppate dal marchio) in un’azienda privata (non quotata, ndr.) costituisca il modo migliore per ripristinare i loro livelli storici di redditività e crescita”, ha aggiunto il dirigente.
 
Stefan Kaluzny, Direttore Generale di Sycamore Partners, ha invece affermato: “Riteniamo che esista un'importante opportunità per rilnciare la crescita e migliorare la redditività di Victoria’s Secret. Non vediamo l'ora di collaborare con il team del management per perseguire questi obiettivi”.
 
Un team direttivo che probabilmente sarà presto rivisto, per permettere alla griffe di lingerie di rilnciarsi dopo molti anni di declino. Il gruppo L Brands si appresta a rendere noto un calo delle vendite del 10% nel quarto trimestre dell’esercizio in corso per Victoria's Secret. Il marchio di biancheria intima, tra la propria rete di negozi diretti e quelli in franchising, si appoggia su circa 1.500 punti vendita nel mondo. La sua immagine, che ha subito un forte ridimensionamento nell’epoca del movimento “Me too”, sarà dunque da valorizzare nuovamente, così come le sue vendite.

Con Reuters

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.