×
1 588
Fashion Jobs
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
BOT INTERNATIONAL
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Ufficio After Sales Calzature
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
SYNERGIE ITALIA
Sales Account
Tempo Indeterminato · LUCCA
Pubblicato il
6 set 2021
Tempo di lettura
10 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Supersalone e Fuorisalone: una panoramica sugli eventi

Pubblicato il
6 set 2021

È scattato a Milano il Salone del Mobile 2021, che causa pandemia viene organizzato in settembre e non in aprile con il nome di Supersalone, mentre in città ha preso il via la Milano Design Week. Collaborazioni uniche e particolari all'insegna della creatività più sfrenata caratterizzano come sempre le partecipazioni delle aziende di moda e lusso a questa manifestazione con al centro l’arredamento e il design in tutte le loro forme. Eccone una selezione.

Bershka Denim Lab


Bershka presenta il Denim Lab
Lanciata in occasione della Milano Design Week nel flagship store di Vittorio Emanuele, DNM LAB di Bershka consiste in un laboratorio dove sarà possibile personalizzare i propri jeans, offrendo nuovi stili denim più freschi. La collezione utilizza tessuti denim più sostenibili e tecniche di personalizzazione efficienti. I jeans ottenuti portano tutti l’etichetta ‘Join Life’ di Bershka e sono realizzati al 100% in cotone coltivato in modo ecologico. Inoltre, in collaborazione con Jeanologia, possono essere personalizzati con tecnologia laser che utilizza meno acqua rispetto ad altre tecniche.

Fratelli Rossetti


Fratelli Rossetti presenta “Design at your Feet”
“Design at your Feet” è l’appuntamento del Fuorisalone durante il quale designer della scena internazionale sono ospitati nel flaghship Fratelli Rossetti di Via Monte Napoleone. Dopo il successo dell’ultima edizione dedicata a Beirut con Nada Debs, è la volta di Bruxelles rappresentata da Alain Gilles. Il progetto è da sostenuto dall’ente Belgium is Design. Gilles ha lavorato sulla francesina, sia da uomo che da donna, dando una nuova visione architettonica e grafica delle classiche scarpe in pelle. La base della calzatura è stata rielaborata, realizzando un rivoluzionario tacco tondo. Per quanto riguarda il trattamento grafico delle scarpe, le tradizionali bucature sono state riorganizzate in modo rigorosamente ordinato e geometrico. I modelli presentati al Fuorisalone sono 4: due da uomo e 2 da donna, realizzati in edizione limitata: pezzi che saranno disponibili in esclusiva nelle piazze di Milano, Bruxelles e Anversa e sulla e-boutique fratellirossetti.com. Oltre alle calzature, Gilles firma le vetrine della boutique di via Monte Napoleone: alcuni dei suoi pezzi saranno in mostra da sabato 4 settembre fino a domenica 19 settembre. Il progetto è realizzato in collaborazione con Bonaldo, Buzzispace, Faïencerie De Charolles/Fdc, Greenmood, HindRabiiLighting, Vincent Sheppard, Xl Boom.

O-Rama - Martino Midali


Martino Midali: il fashion incontra l’upcycling
In occasione della Design Week, 3 pezzi unici, realizzati interamente a mano, saranno esposti tra gli abiti dello store Martino Midali a Brera. Si tratta degli arazzi di O-Rama, un progetto dall’animo green realizzato da FORO Studio (ensemble milanese di architetti e designer)Realizzate interamente a mano, le creazioni riutilizzano texture di scarto provenienti dall’universo moda e design.

Magis: “Troy”e“Piña” - Momonì


Momonì: partnership con Magis e LoveTheSign
Il marchio della trevigiana NYKY svela una collaborazione con Magis, azienda specializzata in arredi, e LoveTheSign, tra le più importanti piattaforme di e-shop del design in Europa, per un connunbio tra moda, design, negozio fisico e digitale. Momonì racconta questa unione nella sua boutique di Corso Como 3 con un’istallazione che vede protagonista l’abito “Antony Dress”, tra i più rappresentativi della collezione Fall-Winter 2021, made in Italy in crêpe de chine di pura seta stampato, dallo stile glamour anni ’40, che dialogherà con una serie di arredi di design firmati dai più affermati designer a livello internazionale, con i quali Magis collabora da sempre. Saranno presenti “Troy”, la low chair disegnata da Marcel Wanders, del 2019 in due versioni, “Piña”, il tavolino di Jaime Hayón del 2014, “Fish”, le sculture in rete metallica a sospensione nelle tre dimensioni disponibili e realizzate nel 2016 da Benedetta Mori Ubaldini, ed infine “Traffic”, il tavolino creato da Konstantin Grcic nel 2014. Ognuno di questi arredi in esposizione sarà accompagnato da un QR code che permetterà ai visitatori di collegarsi al sito di LoveTheSign, dove gli oggetti saranno immediatamente acquistabili.

Versace Home


Versace Home: Donatella collabora con Roberto Palomba e Ludovica Serafini
Versace si presenta alla Milano Design Week con la nuova collezione di arredi e accessori per la casa nata dalla collaborazione fra Donatella Versace e la coppia di architetti e designer Roberto Palomba e Ludovica Serafini. Non una semplice trasposizione dei codici stilistici del marchio di moda, ma un progetto - realizzato dalle archistar in partnership con Luxury Living Group - che integra fashion, lusso e abitare, per offrire un’esperienza totalizzante del mondo Versace.
Il progetto della linea Versace Home nasce dallo studio della storia del brand, delle sfilate e delle sue icone, dei temi e dei grafismi che da sempre accompagnano la filosofia della casa di moda. Nella collezione, anticonformismo, arte classica, mitologia, decorativismo eclettico e linee geometriche si mescolano al saper fare tipicamente italiano, consentendo a Versace di continuare a definire attraverso le sue icone un lifestyle dal carattere audace. La pelle si confronta con la seta, i metalli luxury si combinano ai marmi, le campiture piene dialogano con superfici stampate. Contemporaneamente, nell’ambito della Design Week, Versace Home ospita una installazione a cura di Paul Kneale, artista canadese, in collaborazione con Artuner, piattaforma per l'arte contemporanea. Il tutto presentato negli spazi ripensati della boutique milanese di Via Durini, che si presenta come una vera e propria dimora.

Fabio Novembre e Driade collaborano con Cuoio di Toscana


Cuoio di Toscana collabora con Fabio Novembre
Il consorzio toscano leader del cuoio di qualità Made in Italy, partecipa alla Milano Design Week presentandol’8 settembre, presso il flagship store Lavazza di Piazza San Fedele 2 a Milano, un’installazione dell’architetto Fabio Novembre. L’opera è un ideale totem all’amore per il pianeta composto da quattro consolle “Love” disegnate da Novembre per Driade, azienda di cui è direttore artistico che dal 2013 è parte dell’entità ItalianCreationGroup, interamente rivestite in cuoio con i colori delle quattro stagioni.
“Questa collaborazione è il frutto di un incontro naturale tra due eccellenze italiane: Il design e l’artigianato. Siamo partiti dal logo di Cuoio di Toscana, un cuore, e abbiamo creato un vero e proprio manifesto d’amore rivestendo la consolle “Love” interamente in cuoio”, commenta Fabio Novembre in un comunicato. La collaborazione con Novembre e Driade vuole portare l’attenzione anche sul tema della sostenibilità e sugli standard qualitativi ed etici del consorzio. Un impegno già sottolineato attraverso il ‘Sustanaibility Statement’, con il quale Cuoio di Toscana ha ufficializzato e definito le best practices di sostenibilità delle aziende consorziate, mettendo in luce in particolare che il cuoio è una risorsa 100% naturale, rinnovabile e recuperato da scarti dell’industria alimentare altrimenti destinati allo smaltimento, poi trasformato in un materiale di qualità. Welfare e tracciabilità sono infatti priorità per Cuoio di Toscana, che impone che il pellame provenga da allevamenti non intensivi e che i metodi di macellazione siano cruelty free.

Aspesi


Aspesi: La Biblioteca del Mai
Al Fuorisalone, Aspesi invita a scoprire “The Library of Ever”, una speciale installazione di architettura editoriale dedicata a Hans Ulrich Obrist e pensata da Gianluigi Ricuperati, con set design a cura di Patricia Urquiola. La vetrina del flagship store milanese di Via San Pietro all’Orto 24 del marchio di abbigliamento maschile che affonda le radici nella camicia, diventa uno spazio abitabile pensato da Patricia Urquiola e curato da Gianluigi Ricuperati con alcuni tra i più belli e rari degli oltre 250 titoli che compongono la bibliografia di Hans Ulrich Obrist. In un allestimento di componenti in vetro Glas Italia, Patricia Urquiola omaggia la sete di conoscenza e relazione insaziabile del più leggendario curatore di arte contemporanea vivente, ma anche la sua dedizione monacale al costruire editoriale: cataloghi, interviste, libri sperimentali, libri d’artista, pamphlet, pubblicazioni effimere. L’installazione è impreziosita dalla presenza di un tappeto di CC-Tapis, anch’esso disegnato da Patricia Urquiola.
All’interno del negozio, invece, si troveranno quattro ‘isole’ di bibliodiversità, dove un centinaio di volumi provenienti dalla biblioteca personale di Gianluigi Ricuperati dialogheranno con le sculture-edifici di Monica Taverniti, e potranno essere letti, osservati, e infine portati a casa alla fine dell’installazione. Dentro ogni volume un timbro a stampa d’artista, disegnato da Maurizio Cilli, inviterà ogni nuovo proprietario a contattare il vecchio proprietario per raccontare una storia di lettura, di desiderio librario, di possesso e generosità.
Così la Biblioteca Del Mai diventerà la Biblioteca del Sempre.

Zegna con Riva 1920


Zegna usa il preesistente con Riva 1920
Lanciato dal Direttore Artistico Alessandro Sartori con la collezione Ermenegildo Zegna XXX Autunno/Inverno 2019, e sviluppato grazie al know-how e all’innovazione della divisione tessile del Gruppo Zegna, il progetto #UseTheExisting rappresenta l’impegno concreto nell’utilizzare sempre di più materiali naturali e tecnici, realizzati con processi innovativi, provenienti da fonti preesistenti, per rendere possibile il sogno di un mondo a zero sprechi. Per l’occasione, il flagship store milanese di Zegna, in Via Montenapoleone, è stato allestito con una selezione di capi #UseTheExisting, esposti insieme ad alcuni elementi eco-natural living dell’azienda di mobili di design in legno massello a basso impatto ambientale Riva 1920, realizzati in Kauri, un legno millenario di origine neozelandese estratto dalle viscere della terra e risalente al Giurassico. Simbolo di rinascita, gli arredi in Kauri esposti all’interno della boutique si compongono di due tavoli e un tavolino, mentre la libreria è in legno massello di briccole veneziane.

Toiletpaper in piscina a Milano


Desigual in acqua con Toiletpaper
In occasione della Milano Design Week 2021, gli spazi della piscina comunale Cozzi ospitano “Be Water”, una grande installazione site specific immaginata da Toiletpaper, il progetto editoriale di sole immagini a firma dell’artista Maurizio Cattelan (da anni fruitore della piscina) e del fotografo Pierpaolo Ferrari. Il progetto, promosso dal Comune di Milano e Milanosport, è realizzato in collaborazione con il marchio di moda di Barcellona Desigual, ponendosi come primo momento di una partnership creativa tra Desigual e Toiletpaper che presenteranno nel 2022 varie iniziative frutto di questa connessione.
“Be Water” consta di una fotografia nata per il magazine Toiletpaper che acquisisce una dimensione ambientale, diventando un gigantesco murale (246 mq di superficie dipinta, con una base di circa 30 m e un’altezza massima di oltre 10 m) che domina il vasto spazio interno della piscina, progettata dall’ingegnere Luigi Lorenzo Secchi e inaugurata nel 1934, quando fu la prima vasca coperta in Italia. Realizzata dallo studio di architettura All Out Lab e i decoratori Maura Boldi, Alessandra Didone, Federica Ghio, Angelo Pennocchio, Alberto Pennocchio, con una pittura altamente resistente all’umidità e in grado di mantenere nel tempo la brillantezza dei colori, “Be Water”, dopo la straordinaria apertura nei giorni della Milano Design Week (dal 7 al 10 settembre 2021, ore 10.00 – 18.00), rimarrà visibile per i fruitori della piscina fino a settembre 2022.

BOYY debutta a Milano


BOYY ha aperto a Milano il suo primo negozio in Italia
Il brand di accessori BOYY, fondato nel 2006 a New York dai designer Jesse Dorsey e Wannasiri Kongman ed ora dotato di sedi a Milano e Bangkok, ha inaugurato il 5 settembre il suo primo flagship store italiano durante il Supersalone, situato in Via Bagutta, nel cuore del Quadrilatero della Moda. Il negozio di 62 metri quadrati occupa il suggestivo spazio un tempo occupato dal leggendario negozio di antiquariato milanese “Old America”, specializzato in interior design in stile New England, cui è stato aggiunto un livello. Lo store debutta impreziosito da un'installazione temporanea sperimentale ideata dall'artista danese FOS, di Copenaghen.
FOS ha voluto giocare un po' con il concetto di negozio tradizionale, modificando il valore e la scala dei diversi elementi che lo compongono. Il prodotto non è più al centro, ma diventa parte del luogo tra gli altri oggetti. Lo spettatore, con le sue percezioni, diventa il centro dell'esperienza. Nella boutique, tessuti tinti a mano nei toni tenui del rosa e dell'arancio sono pensati e installati come pareti, gli specchi deformati riflettono un'immagine distorta dello spettatore, e il pavimento è ricoperto da un tappeto blu elettrico stampato con oggetti comuni ingigantiti. Le pareti in tessuto verranno riproposte come borse in edizione limitata alla chiusura dell'installazione.
Per celebrare l'apertura dello store milanese, BOYY ha anche creato una capsule collection. Caratterizzata da una tavolozza di colori creata per completare l'installazione (Orchid, Sorbetto, Ultramarine e Sesame) e due stili completamente nuovi (“Bobby Soft 18” e “Wonton 18”) accanto ai design più iconici del marchio, la capsule è disponibile esclusivamente presso lo store italiano.

Il simbolo di Tiziano Guardini


Tiziano Guardini si fa in tre
Lo stilista romano, che nel corso della sua carriera ha sviluppato un approccio alla moda innovativo e profondamente consapevole, debutta alla settimana del design milanese con tre appuntamenti in contemporanea. Tiziano Guardini x @HoperAperta. Una mostra di Patrizia Catalano e Maurizio Barberis in collaborazione con 5vie art + design, Casa d’Aste Wannenes e Radisson Collection Hotel Palazzo Touring Club Milano. “L’OGGETTO CELIBE. Per un’arte da camera a réaction poétique”. Il tema dell’Oggetto Celibe - ovvero di un oggetto non riproducibile perché non in grado di generare nulla al di là di sé stesso - è stato lanciato come provocazione da HoperAperta a un gruppo di artisti e architetti perché realizzassero un oggetto autoriale in edizione limitata. Tra le opere in mostra troviamo anche quelle di Maurizio Barberis, Alfonso Femia, Dario Ghibaudo, sempre Tiziano Guardini ma insieme a Luigi Ciuffreda, Duccio Grassi, Mariano Martín, Roberta Orio, Steve Piccolo, Rudy Ricciotti, Davide Valloppi, e due special projects di Gaetano Pesce e Riccardo Dalisi in collaborazione con la Galleria Luisa Delle Piane.
Tiziano Guardini x @Ditre: Sanders Universe signed by Tiziano Guardini. Greenwear Philosophy” è il progetto di Ditre Italia che nasce dalla volontà di contribuire alla salute del pianeta avviando un processo di sviluppo sostenibile coerente con l’Agenda 2030 ONU. Da questo obiettivo l’azienda ha sviluppato la collaborazione con il fashion designer romano.
Tiziano Guardini x @Biffi Boutiques: Ecology of Mind – Wearable Painting. Guardini ha ideato una limited edition di opere in esclusiva per Biffi Boutiques e l’istallazione “Ecology of Mind – Wearable Painting” per celebrare il legame tra lo stilista e la famiglia Biffi, e l'impegno di quest'ultimi nella promozione delle nuove generazioni di designer e di progetti che hanno a cuore l'eticità e la sostenibilità nel settore moda. La capsule e l’istallazione sono disponibili presso lo store Biffi Boutiques di corso Genova a Milano a partire dal 4 settembre.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.