×
1 441
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Agile Delivery Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Italia e Svizzera - Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
6 giu 2016
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Successo crescente per la Monte-Carlo Fashion Week

Pubblicato il
6 giu 2016

Si è conclusa con un successo crescente rispetto alle precedenti edizioni la quarta Monte-Carlo Fashion Week, la settimana della moda del Principato di Monaco, svoltasi in diverse location del piccolo stato mediterraneo dal 2 al 4 giugno scorsi. La manifestazione ha spalmato sui tre giorni una serie di eventi e sfilate di marchi emergenti, che hanno presentato in anteprima ai buyer, alla stampa e a un nutrito parterre di ospiti internazionali (soprattutto italiani e russi) le loro collezioni cruise, resort, di cocktailwear, di eveningwear, le pre-collezioni di prêt-à-porter per la stagione primavera/estate 2017, ma anche linee di moda mare, di calzature, di bijoux e di accessori. Un indirizzo strategico che sin dall'inizio la manifestazione ha voluto darsi per distinguersi nel già fitto calendario di Fashion Weeks.

Chapurin sfila alla Fashion Week di Monte-Carlo


Organizzata dalla Camera Monegasca della Moda in collaborazione con il Governo, il Comune e la Direzione del Turismo e dei Congressi di Monaco, la MCFW 2016 ha visto presenziare anche un nutrito gruppo di buyer portati nel Principato da Muriel Piaser, ex direttrice del salone Prêt-à-porter Paris e fondatrice della società di consulenza Muriel Piaser Consulting, che è stata assunta dalla stessa Camera Monegasca della Moda per aumentare la visibilità della Fashion Week.

La manifestazione è cominciata giovedì 2 giugno al Café de Paris con la conferenza “The evolution of global fashion retailing”, realizzata in partnership con il Gruppo Giovani di Sistema Moda Italia. In essa, diversi professionisti del settore e giornalisti della stampa accreditata hanno analizzato nei loro interventi la rapida evoluzione del fashion retail, e hanno valutato i cambiamenti nei comportamenti d'acquisto dei consumatori e le nuove opportunità di mercato offerte dal Web per i marchi di moda. Durante la conferenza, il Café de Paris ha ospitato una piccola esposizione di gioielli, calzature, accessori e cosmetici dei marchi Nando Muzi, JF London, Abibù Bigiù, iG Jewels & Mello Gioielli, Deglupta, Tadini Monte-Carlo e Nebu Milano.

Da sinistra a destra: Victoria Silvstedt, Philipp Plein, Charlene di Monaco e Federica Nardoni Spinetta


Venerdì 3 giugno sono stati consegnati gli 'MCFW Awards'. Il premio, disegnato dall'artista brasiliano Marcos Marin, è stato assegnato allo stilista tedesco Philipp Plein per la crescita a livello internazionale del suo brand, (passato dal generare vendite per 8 milioni di euro nel 2008 ai quasi 200 milioni che dovrebbe raggiungere nel 2016). Lo stilista nato ad Amburgo è di casa a Monaco, tanto da aver inaugurato il suo primo flagship store proprio nel Principato. Gli altri due riconoscimenti sono stati assegnati al marchio etico e sostenibile della designer italo-haitiana Stella Jean, che è nata e vive a Roma, e al fotografo italiano Giovanni Gastel, come tributo alla sua lunga ed affermata carriera. La Principessa Charlene di Monaco ha consegnato i riconoscimenti.

Nei tre giorni dell'evento sono andate in scena al Museo Oceanografico le sfilate di più di 30 brand (l'anno scorso furono 20), con la direzione artistica di Rosanna Trinchese e la cura organizzativa di René Olivier Productions e della Elevent di Stefano Bini. Hanno sfilato Grinko, Chapurin, Alessandro Angelozzi, Beach&Cashmere Monaco (quest'ultimo è il marchio di swimwear, accessori, ready to wear femminile, abiti da sera e da cocktail creato nel 2005 da Federica Nardoni Spinetta, la presidente e fondatrice della Camera Monegasca della Moda), Didimara, A'Biddikkia, Artramus, Nayra Khachatryan, Elizabeth Wessel, Eliana Riccio, Dress Mee, Christian Luongo, Lolita Shonidi, Nando Muzi, Iuliana Mihai, Josephine Bonair, Art Nobless, Bellavitis, Nanaeel by Nanaaleo, Leslie Monte-Carlo, Tadini Monte-Carlo, Antonella Creazioni, Stardust Monte-Carlo, Carlo Ramello e Rhea Costa.

Nel backstage della Monte-Carlo Fashion Week - FashionMag.com (DM)


Inoltre, l'Istituto Marangoni, per festeggiare i 10 anni della sua sezione parigina, ha fatto sfilare in anteprima le collezioni di 4 promettenti allievi francesi: Fleur Bougon, Marta Rios, Clara Bizzocca, Tiffany Arystaghes.

Infine, da segnalare l'arrivo a sorpresa nella Settimana della Moda monegasca dell'artista araba Shalemar Sharbatly, che da alcune stagioni disegna una linea di abbigliamento dai colori vivaci, basati sui disegni delle sue opere d'arte. Una sfilata molto applaudita, degna conclusione di una Fashion Week che ha ancora molti aspetti da migliorare, ma che ha visto d'accordo tutti i partecipanti nel definire in crescita sia la qualità delle proposte stilistiche presentatevi che lo spessore della manifestazione nel suo complesso.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.