Storytalia.it: l'e-commerce italiano che esporta la "dolce vita"

Brand di nicchia, rigorosamente made in Italy, prevalentemente del settore moda, capaci di raccontare una storia, quella del loro territorio, della capacità artigiana che li precede, dell'atmosfera che sanno trasferire. Dal 30 ottobre, sono online sul nuovo sito di e-commerce Storytalia, promosso da Paolo Zegna, in qualità di presidente di Stil Novo Management e sostenuta da alcuni soci finanziari tra cui Unicredit, Simest e privati che hanno creduto nel progetto, per un investimento complessivo di 1,8 mln di euro, un fatturato atteso di 800mila-1mln di euro nel 2015 (breakeven terzo anno).
L'homepage di Storytalia.com

L'obiettivo è quello di portare alla ribalta della scena internazionale il meglio della produzione italiana, quello che viene definito "Unespected Made in Italy", laddove le aziende sono troppo piccole da non avere le risorse sufficienti per affrontare il mercato internazionale. Quello di Storytalia è un progetto che viene concepito in seno alla Confindustria guidata da Emma Marcegaglia, quando del resto Paolo Zegna era vicepresidente degli industriali con delega alla internazionalizzazione. Una missione che Zegna, dunque, persegue anche dopo avere concluso il mandato associativo.

"Si tratta - spiega Zegna - di un progetto che è stato a lungo in fase di implementazione. Un'idea che avevamo da quasi tre anni, di cui Emma Marcegaglia è stata sostenitrice da subito. Si trattava di fare qualcosa che potesse permettere alle piccole e medie aziende di andare su palcoscenici complessi per via della difficoltà di trovare gli interlocutori giusti".
Il logo dell'e-commerce Storytalia

Così nasce Storytalia, una vetrina di eccellenze italiane, vendute online stagione su stagione a prezzo pieno, destinate a un target premium alto/luxury. Ad oggi 30 i marchi presenti che hanno messo a disposizione il loro magazzino su una selezione di pochi ma identificativi prodotti. Nessun costo per loro per iniziare l'attività.

In programma anche la possibilità di un negozio pop up, "ancora dove non si da", ma è nei piani, confida Zegna. "All'inizio volevamo partire con punti di vendita fisici. Immaginavamo anche spazi grandi con una gamma di prodotti che comprendessero anche compreso design, regalistica a food". "Non era una strada che avrebbe portato a facile realizzazione. Dunque 11 mesi fa ho proposto ai soci di intraprendere una nuova strada: sito web dove presentare storie e aziende. L'investimento è stato deliberato in primavera" spiega Paolo Zegna.
Paolo Zegna

Il sito viaggia su una piattaforma di Poste Italiane. Primi mercati saranno Italia e Gran Bretagna per poi raggiungere Francia e Germania. Solo in un terzo momento gli USA. Due le lingue per ora (italiano e inglese) cui si aggiungeranno francese e tedesco. Tra i marchi selezionati Herno, Zanone, Sozzi Calze, Dalmine, Ballin, Fratelli Rossetti, Antica Dolceria Bonajuto, Annapurna, Fratelli Rossetti.

Copyright © 2019 AdnKronos. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Distribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER