×
1 566
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Stefanel: il Tribunale concede fino al 15 aprile per depositare proposta di concordato

Di
Ansa
Pubblicato il
today 12 gen 2019
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il Tribunale di Treviso ha accettato la richiesta di concordato in bianco a Stefanel e concesso un termine fino al 15 aprile per il deposito della proposta definitiva di concordato preventivo, o in alternativa della domanda di omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti. Lo rende noto l'azienda di Ponte di Piave (Treviso).

Facebook/Stefanel


Sono stati nominati tre commissari giudiziali, Dino Biasotto di Treviso, Danilo Galletti di Bologna e Pier Giorgio Cecchini di Modena. La società beneficerà degli effetti protettivi del patrimonio previsti dalla normativa che le consentirà di proseguire l'attività commerciale.

"Le informazioni non sono state chiare, temiamo vi sia l'intenzione di chiudere la sede storica di Stefanel di Ponte di Piave", ha affermato la segretaria generale della Filtcem CGIL di Treviso, Cristina Furlan, al termine di un vertice convocato a Venezia dall'assessore regionale al lavoro, Elena Donazzan, assieme alla direzione del gruppo del casual trevigiano e a rappresentanti di Assindustria Venetocentro.

Dall'incontro erano attese indicazioni sulle intenzioni per l'immediato futuro dell'azienda, ora controllata dai fondi Oxy-Attestor Italia, da anni al centro di una difficile situazione finanziaria. 

"I rappresentanti di Stefanel hanno parlato di ammortizzatori sociali”, riferisce ancora Furlan, “senza però precisare se le misure siano del tipo straordinario tipico per le crisi aziendali oppure della cassa integrazione per cessazione di attività. Abbiamo forti timori”, ha concluso, “che il progetto sia quello di trasferire la sede a Milano e di ridurre l'operatività di Stefanel ad una pura insegna di natura commerciale".

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.