×
1 627
Fashion Jobs
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
9 dic 2015
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Stati Uniti: vendite di abbigliamento in rallentamento nel 2016?

Pubblicato il
9 dic 2015

Mentre il retail e la ristorazione dovrebbero ottenere un aumento dei ricavi negli Stati Uniti, l’abbigliamento potrebbe doversi accontentare di una crescita rallentata, secondo l'agenzia Moody’s.

AFP


Mentre otto dei tredici sotto-settori del retail analizzati dall'agenzia l'anno prossimo dovrebbero mostrare redditi operativi superiori al 5%, l’abbigliamento farà eccezione. Moody’s stima infatti una crescita del 3-5% del comparto, in rallentamento rispetto alla crescita a una cifra dell'alto di gamma registrata quest'anno.

“Nota positiva: molti produttori di abbigliamento potranno ancora godere delle opportunità di crescita organica all'estero, in particolare riguardo alla crescente classe media nei mercati emergenti”, suggerisce Mickey Chadha, vicepresidente responsabile degli studi sul retail. “Inoltre, l'incremento delle vendite dirette ai consumatori rafforza il posizionamento dei marchi tra i consumatori”.

Il mercato a stelle e strisce delle vendite fisiche di abbigliamento e di accessori dovrebbe raggiungere i 285 miliardi di dollari (262 miliardi di euro) nel 2025, contro i 225 miliardi di dollari consolidati del 2012. Le vendite online di abbigliamento e accessori dovrebbero invece attestarsi sugli 86 miliardi di dollari nel 2018, con Internet che per il momento vale circa il 17% delle vendite del settore.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.