Spagna: il settore del lusso è in forte crescita

Il settore spagnolo del lusso dovrebbe raggiungere una crescita fino al 12% nel 2020, secondo Cristina Martin, presidente dell'associazione spagnola del lusso, organizzazione che riunisce 60 aziende, la metà delle quali ha presentato i suoi prodotti in un evento all'Hôtel “Alfonso XIII” di Siviglia.


Un negozio di Suárez presso El Corte Inglés - Joyerías Suárez

Cristina Martin ha indicato che questo settore dell'economia spagnola non ha smesso di crescere durante gli anni della crisi, e che il suo incremento più basso è stato registrato nel 2012 con un 5%, mentre esso è stato del 7% nel 2013 e del 6% l'anno scorso.

Secondo Cristina Martin, la crescita prevista per il 2020 sarà progressiva a partire da quest'anno e aumenterà gradualmente di anno in anno.

La presidentessa onoraria dell'associazione, denominata anche Luxury Spain, la francese Béatrice d'Orléans, ha affermato che “è molto facile criticare il lusso, ma si tratta di un settore che dà lavoro a milioni di persone, tra le quali molti artigiani. In Francia, dopo l'automobile, è il settore che fornisce più posti di lavoro”.

Per Béatrice d'Orléans, tale comparto, che comprende sia i costruttori automobilistici che gli alberghi, i produttori di cosmetici e le aziende gastronomiche, è sinonimo di eccellenza e costituisce un fondamentale supporto per “salvare la situazione economica” generata dalla crisi.

Luxury Spain è stata fondata nel 2011 da un gruppo d'imprenditori con l'idea di “far conoscere le aziende d'eccellenza della Spagna” sia all'interno che all'esterno delle proprie frontiere.

Le aziende spagnole di prodotti e servizi di lusso hanno chiuso lo scorso anno con un fatturato di 5,427 miliardi di euro, il 43,5% dei quali proveniente dalle esportazioni, il 32,5% dai consumi dei turisti e il 24% dal mercato nazionale.

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: EFE
Lusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER