Sostenibilità: 300 imprenditori a confronto su filiere tessile e pelletteria

Trecento tra imprenditori e manager appartenenti alle filiere del tessile e della pelletteria italiane si sono dati appuntamento venerdì scorso nell'Aula Magna del Politecnico di Milano, al campus Bovisa, per discutere sistemi e procedure per raggiungere il cosiddetto 'Zero Discharge of Hazardous Chemicals', per migliorare il benessere umano e ambientale.

Lineapelle

ZDHC è un programma lanciato da un gruppo di brand e retailer di abbigliamento e calzature che collaborano per raggiungere entro il 2020 l'obiettivo di annullare lo scarico nell'ambiente di materiali chimici pericolosi o dannosi.

La giornata ha previsto, pertanto, la presentazione dei risultati di ricerche e survey circa l'implementazione di processi più puliti da parte degli attori delle filiere italiane del fashion, seguiti da due tavole rotonde, rispettivamente di aziende della filiera tessile e della filiera della pelle, entrambe moderate da Alessandro Brun, docente della School of Management del Politecnico di Milano. I fornitori strategici dei più importanti gruppi del lusso hanno dato vita a un confronto costruttivo, per ragionare su tecniche, materiali e procedure che tengano sempre in maggiore conto la sostenibilità, non solo ambientale, in modo da produrre oggetti di lusso veramente rispettosi delle persone e del pianeta.

Un workshop a porte chiuse che la School of Management del Politecnico di Milano ha ospitato per tre ragioni: perché il Supply Chain Management rappresenta per la Scuola - attiva su tematiche 'cross' tra discipline ingegneristiche e di gestione economica - uno dei principali filoni di ricerca, perché il Design e il Fashion-Luxury sono tra le sue eccellenze riconosciute, con master specialistici che affiancano i ben noti corsi di laurea dell'Ateneo, e perché la sostenibilità sarà un tema che negli anni a venire sosterrà in maniera trasversale tutto il suo sviluppo strategico.

Copyright © 2019 AdnKronos. All rights reserved.

Lusso - AccessoriEventi
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER