×
1 376
Fashion Jobs
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
4 set 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

SMCP: primo semestre in rosso a causa del coronavirus

Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
4 set 2020

Il gruppo francese SMCP, casa madre dei brand Sandro, Maje e Claudie Pierlot, ha annunciato di aver chiuso il primo semestre in rosso a causa della crisi del Covid-19 e di aver avviato “forti misure” di riduzione dei costi.

Sandro


“I nostri risultati sono stati fortemente influenzati dalla pandemia di Covid-19", ha spiegato Daniel Lalonde, Direttore Generale di SMCP, in un comunicato. "Per questo motivo abbiamo avviato misure importanti per attenuarne gli effetti: riduzione dei costi operativi e degli investimenti, rafforzamento della tesoreria e revisione delle collezioni”.
 
Nel primo semestre, il gruppo ha registrato una perdita di 88,5 milioni di euro, contro un risultato netto positivo nello stesso periodo dell’anno precedente (+17,2 milioni di euro). Ciò si spiega, oltre che con l’impatto del Covid sulle vendite, con una deprezzamento degli attivi di 42,6 milioni di euro.

Nel primo semestre 2020, il giro d’affari consolidato è stato di 372,8 milioni di euro, in calo del -31%. Se il gruppo ha dichiarato di “aver registrato dei tassi di conversione solidi” nel corso del semestre e di aver “parzialmente compensato l’impatto della crisi grazie a una buona performance dell’e-commerce (+15%)”, ha comunque sofferto per il “lockdown e la mancanza di flussi turistici in tutte le regioni”.
 
L’EBITDA è crollato di circa il -64% nel semestre, da 141 milioni di euro nel 2019 a 55,1 milioni di euro nei primi sei mesi del 2020, “in un contesto di crisi sanitaria senza precedenti”. Il gruppo spiega questa flessione, oltre che con il calo delle vendite, con una diminuzione del margine lordo legata a un “mercato troppo promozionale” e, in misura minore, a “deprezzamenti degli stock”.
 
L’azienda, il cui azionista di maggioranza è Topsoho, società detenuta dal cinese Shandong Ruyi, ha compensato parzialmente le perdite ricorrendo alla cassaintegrazione parziale, a una “gestione rigida degli effettivi” e “all’ottimizzazione dei costi generali e amministrativi”.
 
“Grazie alle sue solide fondamenta”, il gruppo, che ha ottenuto a fine giugno un prestito garantito dallo Stato di 140 milioni di euro, “è oggi ben armato per far fronte a questo periodo complicato”, sostiene il Direttore Generale Daniel Lalonde, con "un portfolio di marchi ben equilibrato dal punto di vista geografico, un forte posizionamento nell’e-commerce e un’organizzazione agile”.

Copyright © 2023 AFP. Tutti i diritti riservati.