×
1 598
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Digital Communication Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
BOT INTERNATIONAL
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
20 set 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

SMCP: l’opzione privilegiata dai creditori

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
20 set 2021

Il 21 settembre 2021 potrebbe essere una data chiave nella storia del gruppo SMCP. È infatti questo martedì che il proprietario della capogruppo di Sandro, Maje, Claudie Pierlot e De Fursac, la società lussemburghese European Topsoho, controllata dal colosso cinese Shandong Ruyi, deve rimborsare 250 milioni di euro di obbligazioni emesse nel 2018.


Maje


Solo che, salvo sorprese, il colosso tessile cinese è in grandi difficoltà finanziarie e non dovrebbe essere in grado di onorare il suo impegno. In questo contesto, i suoi creditori (Anchorage Capital, Carlyle Group, la struttura francese Boussard & Gavaudan e il gigante americano dell'asset management Blackrock), potranno richiedere il 35% delle azioni, in base all'accordo firmato tre anni fa. Potrebbero persino far valere una clausola che consentirebbe loro di ottenere il 53% delle azioni di SMCP, ovvero tutto il capitale detenuto da European Topsoho.
 
Tuttavia, secondo una fonte vicina alla vicenda, sentita da FashionNetwork.com: "il debito può essere rimborsato fino a domani. Poi c'è un periodo di grazia di cinque giorni. In seguito, i creditori possono richiedere i titoli e da Topsoho sarà nominato un curatore. Ma i creditori vogliono solo essere ripagati". Tanto più che SMCP è una società quotata, il cui 40% del capitale è quotato alla Borsa di Parigi su Euronext. Il gruppo è quindi soggetto al diritto del mercato azionario, il che implica alcune sottigliezze.

"Bisogna tener conto che i bondholders (creditori, ndr) sono solo finanziatori e non hanno la vocazione di rimanere azionisti", conferma Fabrice Rémon, che con la struttura Governance la scorsa settimana ha inviato una lettera al management di SMCP, guidato da Isabelle Guichot, chiedendo che si tenga conto degli interessi di tutti gli azionisti, e non solo dell'attuale maggioranza. “Per ottenere il 53% del capitale, sarà necessario intraprendere un'azione legale, in quanto inizialmente hanno solo il 35% di copertura. D'altra parte, se un gruppo di azionisti collegati inizia a detenere più del 30% di una società, deve obbligatoriamente lanciare un'offerta pubblica di acquisto”.
 
I creditori non sembrano propensi a intraprendere tale operazione. Secondo le nostre informazioni, preferirebbero una vendita diretta delle proprie azioni ancor prima di poter attivare un'OPA.
 
"Il curatore di Topsoho avrà nelle sue mani il 53% di SMCP”, prosegue la nostra fonte. “Degli attivi che saranno venduti per ridurre l'indebitamento di Topsoho. Così, i creditori riceveranno il loro rimborso. E allo stesso tempo, avvieranno un’operazione di cessione dei titoli”.
 
Anche se Shandong Ruyi, che ha diversi membri nel Consiglio di Amministrazione di SMCP (tra cui il suo presidente Yafu Qiu), potrebbe cercare di mantenere il controllo del gruppo per un po', sembrerebbe quindi che SMCP sia destinato a cambiare proprietario, anche se non si sa ancora quando, visto che nelle prossime settimane si terranno una revisione dell'attivo e una trattativa tra creditori e debitori.
 
Tuttavia, secondo le nostre fonti, la situazione non dovrebbe avere un impatto diretto sul perimetro del gruppo e sulla sua attività. Resta da vedere chi saranno i futuri proprietari della società.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.