×
1 381
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
ELISABETTA FRANCHI
Digital Marketing Manager
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Area Manager - Centro Italia
Tempo Indeterminato · ROMA
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
4 ott 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

ShowroomPrivé si lancia nel second hand e avvia una raccolta di vestiti

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
4 ott 2022

Il gruppo ShowroomPrivé entra nel second hand offrendo ai propri clienti, attraverso tre partnership con player specializzati, soluzioni per ridare valore ai loro capi, che si tratti di rivenderli o donarli al network Label Emmaüs per finanziare progetti di solidarietà.


Shutterstock


Denominato "Second Show", il nuovo progetto si appoggia in particolare a Rediv (ex Patatam) che offrirà ai membri di ShowroomPrivé un recupero "chiavi in ​​mano" dei loro vecchi vestiti, che verranno raccolti, smistati e rivenduti dall'azienda. In cambio dei loro capi, i clienti riceveranno dei buoni da spendere su ShowroomPrivé. Una partnership simile è stata stabilita anche con Easy Cash, che riacquisterà smartphone, computer, tablet e console dei membri, per poi proporli rigenerati sulla propria piattaforma.
 
Ma Second Show collabora anche con Trëmma, attraverso il quale i membri potranno donare i loro vecchi abiti, che contribuiranno al finanziamento dei progetti della label Emmaüs. I capi verranno smistati e alcuni rivenduti sulla piattaforma Label-Emmaus.com; il ricavato andrà ai differenti progetti selezionati.

"Oggi molti dei nostri membri vorrebbero ridare valore ai loro prodotti ma non trovano il tempo e le soluzioni per percorrere questa strada", spiega il CEO di ShowroomPrivé, David Dayan. “Con Second Show ci proponiamo di supportare i nostri membri in un processo di rivalorizzazione, attraverso le nostre diverse partnership. Questo ruolo di facilitatore rientra nella nostra volontà di restituire potere d'acquisto ai nostri membri e nella continuità del nostro programma aziendale Move Forward, il cui obiettivo è promuovere un consumo accessibile e sostenibile”.
 
L'annuncio arriva dopo il lancio da parte di ShowroomPrivé, lo scorso giugno, di "Le Village", uno spazio di vendita permanente dedicato alle offerte premium. Alcuni mesi prima, l'azienda aveva fatto notizia acquistando lo specialista di moda premium The Bradery. Lato vendite, il gruppo quotato è riuscito a registrare un utile di 27,3 milioni di euro nell'esercizio 2021, dopo tre anni in calo, mentre il volume delle vendite è aumentato del 3,1%. Come previsto, soprattutto in considerazione del contesto economico, il 2022 si rivelerà più complesso, con una contrazione delle vendite del 21% già nel primo semestre.
 
Il second hand è diventato in poche stagioni un forte alleato delle vendite di moda online, soprattutto grazie all’impulso della lituana Vinted. Inoltre, i destocker online devono fare i conti con meno scorte da vendere, a causa della razionalizzazione della produzione da parte dei marchi. Per ampliare il proprio raggio d'azione, anche l'altro grande destocker francese Veepee si è rivolto al fine vita dei prodotti, proponendo con Re-Cycle di raccogliere prodotti per conto dei marchi. Oltre a essersi mobilitato nell'upcycling, il gruppo intende proporre un’alternativa a Vinted a partire dal 2023.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.