×
1 533
Fashion Jobs
PESERICO
Coordinamento Ufficio Prodotto
Tempo Indeterminato · CORNEDO VICENTINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Outlet District Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
QUANTA PROFESSIONALS
Sales Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Retail Sicilia
Tempo Indeterminato · CATANIA
DIEGO M
Product Developer Con Ottimo Inglese
Tempo Indeterminato · CASTELNUOVO DEL GARDA
CAMICISSIMA
Merchandiser Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ALEGRI TRADE
Impiegato Ufficio Vendite
Tempo Indeterminato · PRATO
CONFIDENZIALE
Csr Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Digital & Ecommerce Professional
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Finance Business Controller
Tempo Indeterminato · VARESE
CONFIDENZIALE
Area Manager Centro Sud
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Sales Manager - Fidenza Outlet
Tempo Indeterminato · FIDENZA
EXPERIS S.R.L.
Account Manager Beni di Lusso
Tempo Indeterminato · VICENZA
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Gucci Emea Emarketing & Analytics Manager
Tempo Indeterminato ·
AFS INTERNATIONAL SRL
Export Sales Manager
Tempo Indeterminato · POMPEI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Retail Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Piemonte
Tempo Indeterminato · TORINO
TRUSSARDI
Product Manager Leggero
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
Senior Product Manager Knitwear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
International Sales Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CONFIDENZIALE
Responsabile Commerciale Italia/Estero
Tempo Indeterminato · PESCARA
BENETTON GROUP SRL
Area Manager Centro - Franchising
Tempo Indeterminato · BOLOGNA

Shanghai: l'appuntamento della lingerie cresce in ampiezza

Pubblicato il
today 6 nov 2013
Tempo di lettura
access_time 3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

I saloni Interfilière Shanghai e Shanghai Mode Lingerie hanno coinvolto 7.300 visitatori di 60 nazionalità nell'edizione dei giorni 22 e 23 ottobre scorsi. I due appuntamenti di Eurovet hanno inoltre approfittato della sovrapposizione con la Shanghai Fashion Week, realizzando una sfilata di lingerie e costumi da bagno che ha visto la partecipazione di 600 invitati.

Lo Shanghai Exhibition Center


Forte di una proposta allargata a 269 espositori per Interfilière e a 41 marchi di lingerie e costumi da bagno, l'appuntamento in questa edizione ha ampliato la superficie espositiva integrando la sezione in precedenza non ancora sfruttata dello Shanghai Exhibition Center.

Vero palazzo d'ispirazione sovietica, durante i saloni l'edificio è stato visitato da un 71% di professionisti cinesi. I professionisti della regione di Shanghai, in numero stabile, sono stati superati quest'anno da quelli della regione ad altissima industrializzazione di Guangdong (+11%). Mentre, più vicino, lo Zheijiang ha visto crescere la propria delegazione del 20%.

Dopo la Cina e Taiwan, i visitatori nipponici sono stati i più numerosi, davanti ai sudcoreani, agli americani e ai tailandesi. Seguono i professionisti russi e baltici, i britannici e i francesi, poi vengono lo Sri Lanka, l’Australia, il Brasile, la Germania, l’Italia e il Canada. L’India, la Thailandia e l’Indonesia hanno invece registrato un calo delle presenze in questa edizione.

Uno dei principali successi di questa sessione è stata la fusione fra l'appuntamento di Eurovet e la Shanghai Fashion Week. L'integrazione si è concretizzata sotto forma di un défilé dedicato alla lingerie e alla moda mare che ha messo in scena i quaranta marchi di Shanghai Mode Lingerie. Un evento il cui svolgimento ha alimentato dibattiti sui numerosi altri appuntamenti professionali di questa Settimana della Moda (Intertextile e Première Vision per citarne solo alcuni). L’avvenimento sembra dunque aver raggiunto lo scopo: incrementare la reputazione delle fiere cinesi di Eurovet.

Alcuni degli espositori di Shanghai Mode Lingerie si avvantaggiano inoltre di un'organizzazione specifica. «La parte di Interfilière è cresciuta enormemente, ma la parte dei marchi, molto performante per i brand internazionali, è ancora alla ricerca di una dimensione sua», spiega Marie-Dominique de Fondaumière, direttrice del salone, la quale sottolinea le scelte innovative fatte da questa sezione. «Sin dalla partenza, abbiamo ideato un modo di partecipare piuttosto innovativo: i marchi vengono a organizzare delle riunioni-pilota molto qualitative e a trovare dei partner e non per avere semplicemente uno stand aperto, dove finirebbero per accumulare come al solito una grande quantità di visite... e di biglietti da visita. Già prima del salone, andiamo dunque a identificare le loro aspettative e ne organizziamo gli appuntamenti. Entrano solo le persone invitate e che sono dei potenziali partner».

Una sfilata a Shanghai Mode Lingerie


I professionisti incontrati all'evento hanno apprezzato il ritmo di attività di questa edizione. Testimoniano anche l'evoluzione attualmente constatata sul mercato cinese della lingerie.

«Mentre questo non si era mai visto prima, ora si trovano in negozio dei capi senza rinforzo e trasparenti», spiega la responsabile del salone. «Questo perché i seni stanno diventando più generosi, con le nuove abitudini alimentari e la chirurgia estetica. E dove il mercato si limitava fino ad ora a coppe A e B, i marchi devono adesso prevedere delle B e delle C. E ci sono marchi posizionati nelle grandi taglie che cominciano ad avere delle opportunità sul mercato. E tutto questo in soli dieci anni».

Un mercato cinese in piena evoluzione in cui Interfilière tornerà l'1 e il 2 aprile con la sua edizione di Hong Kong, poi in ottobre 2014 con Shanghai Mode Lingerie. Nel frattempo, la manifestazione del percorso a monte della filiera della lingerie e del beachwear organizzerà la sua versione parigina nella sessione del 25-27 gennaio, a fianco del Salone Internazionale della Lingerie.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.