Sguardo più giovane in 90 secondi al giorno di raggi "doc"

Le luci rosse rendono più belle? Non si tratta di una provocazione, ma di una scoperta scientifica vera e propria.

"I raggi di luce rossa provenienti dai led luminosi - affermano i ricercatori dell'universita' di Ulm, in Germania - spianano le rughe e rendono la pelle setosa. Merito degli effetti di quel particolare spettro di luce sulle interazioni tra proteine elastiche della pelle e acqua".

La scoperta è arrivata nel corso dello studio sulle modalità con cui le molecole d'acqua nella pelle interagiscono con le altre sostanze. Le molecole idrofobiche, che 'odiano' l'acqua, tendono a formare dei cristalli.

"Quelle idrofiliche, cioe' che la 'amano' - spiegano i ricercatori sul 'New Scientist' - invece danno vita a composti collosi. L'elastina, la proteina fibrosa che dona alla pelle la sua elasticita' e dunque contrasta l'insorgenza delle rughe - continuano - mal sopporta l'acqua. Ma con l'andare degli anni acidi grassi, sali minerali e aminoacidi rendono l'elastina idrofilica".

"Quindi - proseguono gli scienziati - la pellicola d'acqua intorno alle fibre diventa collosa determinando la sua dispersione. Con relativa perdita di elasticita' generale. Ebbene - aggiungono i ricercatori tedeschi - 90 secondi di luce rossa al giorno per 10 mesi
determinano un visibile ringiovanimento delle pelle intorno agli occhi".

La luce rossa della lunghezza d'onda di circa 670 nanometri aumentera la mobilita' delle molecole d'acqua. Il risultato di un'esposizione a led rossi? Una pelle sensibilmente ringiovanita.

Di Elena Passeri (Fonte: Adnkronos)

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Bellezza - AltroEventi
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER