×
1 678
Fashion Jobs
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
is&t Finance Specialist
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile di Produzione- Fashion Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
AFP
Pubblicato il
21 lug 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Sfilate di Parigi: un profumo d'America aleggia sul guardaroba maschile

Di
AFP
Pubblicato il
21 lug 2015

Un profumo d'America circonda il guardaroba maschile dell'estate 2016: giubbotti bomber e teddy, maglie da football americano, jeans che citano la bandiera a stelle e strisce (Givenchy) e stampati con l'effigie di Marilyn (Dries Van Noten) hanno caratterizzato la settimana della moda di Parigi.

Givenchy - Primavera-Estate 2016 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


Anche gli stampati esotici hanno uno spazio importante in questo guardaroba estivo, che tende sempre di più a confondere i confini tra i due sessi.

Ecco alcune tendenze:

Il bomber, ancora lui

Già in voga da alcune stagioni, il bomber conferma il suo status di capo fondamentale del guardaroba. Kris Van Assche per Dior lo adorna di ricami con rose bianche, in patch sulle maniche. E lo rigira pure: solitamente nascosto, il colore arancione del rivestimento interno spunta fuori su uno spettacolare bomber in coccodrillo.

Dior Homme - Primavera-Estate2016 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


E' nero e sobrio da Givenchy, a quadri neri e rossi da Sacai, indossato su un bermuda identico. A stampati grafici o a spirale da Hermès, color salmone o bianco dal brand Pigalle. La giacca da aviatore di Berluti è blu o grigio perla.

Viva lo sport!

Nessuna possibilità di una visibilità completa per gli ospiti seduti dietro di loro: i giganti della NBA, i giocatori Amar'e Stoudemire, Russell Westbrook e Serge Ibaka, erano nelle prime file di numerose sfilate. Soprattutto dello show di Balmain, frequentato da altri sportivi, come il calciatore francese Karim Benzema e il tuffatore britannico Tom Daley.

Givenchy - Primavera-Estate 2016 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


Nelle collezioni c'era anche molto sportswear: Givenchy ha rivisitato la maglietta da football americano con collo a V, indossata su una polo o una camicia, talvolta ornata da immagini di Cristo. Il direttore artistico Riccardo Tisci ha inoltre trasformato la bandiera americana in un jeans, stelle su una gamba, strisce su un'altra.

Da Louis Vuitton, i top da baseball bicolori a maniche raglan si nobilitano con sete e ricami, così come i pantaloni della tuta.

Ami Alexandre Mattiussi - Primavera-Estate 2016 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


Alexandre Matiussi, lo stilista in voga del marchio AMI, propone di combinare pantaloni sportivi e giacca scozzese, o tornare al giubbotto da calcio con la zip abbinata a un pantalone a strisce tennistiche. La scarpa da basket bianca rimane sempre protagonista, soprattutto graffiata.

Da Kenzo, si pratica il paracadutismo, con cinghie che svolazzano al vento, combinazioni militari, iscrizioni “pull” su dei capispalla.

Stampati a profusione

Gli stampati esotici sono di moda: gialli o verdi, i pappagalli di Issey Miyake vanno ad appollaiarsi su camicie e canotte. Da Louis Vuitton, ricami con uccelli d'ispirazione asiatica adornano le giacche stile studente di campus americano. Uccelli e fiori paradisiaci invadono anche dei completini di seta camicia-bermuda.

La palma è uno dei motivi ricorrenti della collezione di Dries Van Noten. Ma la star resta Marilyn Monroe, che si trova su quasi tutti i modelli: sue foto in bianco e nero sono stampate su uno short, un pantalone, una giacca blazer.

Balmain - Primavera-Estate2016 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


Anche lo stampato leopardo è presente dallo stilista belga. Balmain privilegia invece la tigre per vestire i suoi esploratori chic, Lanvin mescola e colora gli stampati animalier.

La losanga ritorna molto da Dior, Sacai, AMI, mentre Loewe è andato ad ispirarsi dai cartoni animati giapponesi

Verso un guardaroba condiviso uomo/donna?

In molte case di moda, nei défilé maschili sfilavano delle ragazze. Come da Balmain, che presentava il suo primo show per l'uomo, mostrandovi anche una selezione della sua cruise collection di prêt-à-porter femminile. Anche Givenchy ha approfittato della sfilata maschile per presentare undici modelli di alta moda.

Hermès - Primavera-Estate2016 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


Ma al di là di questa presenza femminile sulle passerelle, molte silhouette erano androgine, come da Loewe. Gucci ha impostato il tono a Milano con la sua sfilata “deviata” improntata ai codici dell'abbigliamento femminile. Da AMI, alcune ragazze indossavano gli stessi vestiti sportswear degli uomini.

Il défilé di Hermès nel frattempo era impregnato di una certa femminilità coi suoi delicati stampati fioriti, i foulard annodati attorno al collo, i pullover sbottonati sulla spalla.

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.