×
1 247
Fashion Jobs
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 giu 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Settimana della Moda di Milano: la lezione di sartoria di Giorgio Armani

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 giu 2017

Spesso chiamano Giorgio Armani il più grande sarto d’Italia, e la sfilata di lunedì della sua collezione di abbigliamento maschile sembrava effettivamente un tutorial sartoriale.

Giorgio Armani, primavera-estate 2018 - Photo: Armani - Instagram


La silhouette dei vestiti di Armani è passata attraverso molti cambiamenti. Ha cominciato la sua esistenza negli anni ‘70 come abito elegante definitivo dell’età dell’oro di Hollywood, per poi arrivare a rompere tutte le regole negli anni ‘90 togliendo tutti gli orpelli e inventando il morbido abito decostruito. Oggi, torna in forma iconoclastica. Per la primavera, Armani ha svelato una serie di interpretazioni eleganti, presentando la sua nuova giacca a tre o quattro bottoni più lunga, abbinata a pantaloni scolpiti tagliati appena sopra la caviglia. Modificando la silhouette di base, “Re Giorgio” ha fatto ottenere ai suoi capi un effetto complessivo di un mezzo decennio più giovane delle recenti collezioni.
 
Il tutto si è concretizzato nell’utilizzo di una vasta gamma di colori e tessuti; dalla seta argentata al lino grigio pallido. Per i momenti più sportivi, Armani ha presentato confortevoli giacconi con collo a imbuto. Lo stilista ha anche introdotto nella linea dei bei cappotti di lino a doppio petto realizzati nella sua tavolozza di non-colori: mastice, cemento e fango.

Non c'è da stupirsi che abbia chiamato la collezione “Made in Armani”.
 
Entrando nello show, decine di fan di musica pop sono andati in delirio per l’arrivo di Liam Payne del gruppo pop One Direction e per il cantautore Eros Ramazzotti.
 
Come per molti stilisti italiani, il mercato di riferimento di Armani non sono però davvero le rock star, ma piuttosto gli imprenditori delle aziende di Internet e di alta tecnologia, la cui vera informalità della loro vita d’ufficio li ha portati ad utilizzare vestiti molto più casual. Si è vista una sola cravatta sulla passerella, del resto ce ne sono molto poche anche nella Silicon Valley. Ciò nonostante, i vestiti erano così ben tagliati da aggiungere alla figura quell’autorità che gli odierni uomini di successo cercano.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.