Settimana della Moda uomo di Parigi: Paul Smith va a pescare

Le sue abitudini di shopping, i suoi archivi privati, le sue collezioni di vecchi dischi e i ricordi degli acquisti al mercato del pesce sono state alcune delle ispirazioni dell’ultima collezione di Sir Paul Smith, che si è rivelata molto riuscita.

Paul Smith - primavera-estate 2018 - Menswear - ParigiPixel Formula - Pixel Formula

Negli anni '70, questo cavaliere della moda sempre alla moda era solito comprare camicie particolarmente colorate e sgargianti a New York e San Francisco, per poi rivenderle nella propria boutique di Nottingham, in Inghilterra. Oggi le medesime camicie sono state al centro di uno show sincopato, sostanzialmente up-tempo, dove ogni secondo outfit presentava un riferimento alla spiaggia o all'acqua. Gli inviti erano stampati su dei pesci di gomma – dallo sgombro alla manta. La linea è stata chiamata “Ocean”. Anemoni di mare, coralli e pesci tropicali nuotavano su stampe di seta e borse in pelle un po’ kitsch.
 
“In questo periodo dell’anno, tutti preferirebbero essere in riva al mare, in short e piedi nudi sulla sabbia. Non chiusi qui in una sala bollente”, ha ridacchiato Smith nel backstage del Lycèe Carnot nel XVII arrondissement parigino.

Paul Smith - primavera-estate 2018 - Menswear - ParigiPixelFormula - PixelFormula

In termini commerciali, Smith ha recentemente lanciato con successo una linea un po’ più adatta agli sport attivi, chiamata PS by Paul Smith, che ha svelato al Pitti Uomo di una decina di giorni fa. Molti dei materiali tecnici che ha sviluppato per quella nuova linea sono stati usati in questa collezione. In più, Sir Paul si è scatenato giocando sulle proporzioni dei suoi capi – passando da abiti super skinny a un nuovo pantalone, inedito per il brand, a forma di banana.

Inclusi nel défilé, 19 look femminili, che saranno consegnati nei negozi a gennaio 2018. Sia gli uomini che le donne presentavano giacche più lunghe del solito – allungate di 5 centimetri – con stretti revers. La collezione è particolarmente giocosa, soprattutto le grafiche prese dalle scatole di sardine o dalla segnaletica del leggendario mercato del pesce Tsukiji a Tokyo (una delle mete preferite del cavaliere britannico della moda).

Paul Smith - primavera-estate 2018 - Menswear - Parigi© PixelFormula - © PixelFormula

“Un po’ d’irriverenza può essere utile di questi tempi!”, ha esclamato. Che dire, Sir Paul ha proprio ragione.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Sfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER