×
1 331
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Pubblicato il
17 nov 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Sergio Tamborini (Smi): “Costruiamo un Made in Italy sostenibile e orientato ai giovani”

Pubblicato il
17 nov 2021

“Un sistema moda più evoluto e unito nelle sue istanze, dal monte al valle, ci permetterà non solo di rilanciare il settore nel mondo, ma soprattutto di avere un nuovo paradigma industriale del Made in Italy, più sostenibile e sempre più aperto ai giovani”. A dirlo è Sergio Tamborini in occasione del suo discorso di insediamento come nuovo presidente di Sistema Moda Italia, a seguito della nomina ricevuta lo scorso 29 settembre.

Il past president Marino Vago e Sergio Tamborini - SMI


L’assemblea pubblica dell’associazione si è tenuta in presenza il 17 novembre a Palazzo Mezzanotte a Milano. Dopo il saluto del Past President Marino Vago è intervenuto Luca Bettale, partner di Long Term Partners-Oc&c, per presentare la relazione “Quale futuro per la filiera italiana del tessile-moda”, nella quale sono analizzate le tematiche più significative per l’industria del tessile-abbigliamento, comprese le differenti velocità di ripresa tra le imprese del monte e quelle del valle della filiera e di come la flessibilità delle Pmi si stia rivelando un utile strumento nella fase di ripresa.
 
Il neo-presidente Tamborini ha proseguito illustrando i punti salienti del suo programma, partendo dalla necessità per le aziende di associarsi, nell’ottica di una sempre maggiore integrazione e contaminazione di idee ed esperienze. Altro caposaldo della nuova presidenza è la sostenibilità, in sinergia con la circolarità, temi sui quali Smi sta preparando i presupposti operativi per aiutare le aziende ad adempiere i futuri obblighi in fatto di riduzione dei rifiuti tessili. A fianco della sostenibilità ambientale, riflettori puntati anche sulla sostenibilità sociale, che l’associazione persegue con attività quotidiane di contrasto al dumping contrattuale e di riqualificazione del lavoro manuale. Infine, la formazione, elemento indispensabile per il rilancio del settore, dato che le nuove tecnologie richiedono nuove competenze, sempre più specifiche. 

“Questo momento di incontro, finalmente in presenza”, conclude Tamborini, “ci permette un momento di riflessione condivisa su quali scenari stiamo affrontando e cosa ci aspetterà nel futuro.  È il momento di unire le esperienze a fattor comune, di riconoscerci in una struttura associativa che ci garantisca nelle attività di rappresentanza presso il Governo e le istituzioni. Il nostro settore è una voce importante della bilancia commerciale del nostro paese ma anche un settore determinante per un altissimo numero di lavoratori e lavoratrici”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.