×
1 520
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Sergio Tacchini conferma il cambio di proprietà e assume il designer di Public School

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 11 lug 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Sergio Tacchini ha confermato mercoledì che l’imprenditore Stefano Maroni, insieme alla società di private equity Twin Lakes Capital LLC e all’azienda di investimenti B. Riley Principal Investments LLC, ha acquistato gli asset del marchio.

sergiotacchini.com


Le due società sono entrambe statunitensi: la prima ha sedi a Rochester e New York, la seconda ha il quartier generale a Woodland Hills, in California.
 
Come precedentemente annunciato da FashionNetwork.com all'inizio di questo mese, Maroni (capo della società statunitense di licenze GMI) sarà il CEO, mentre Lee Feldman di Twin Lakes Capital opererà come presidente della nuova entità. Questi saranno raggiunti nel Consiglio d’Amministrazione dell’azienda da Dan Shribman di B. Riley e da Howard Cohen di Twin Lakes Capital.

La nuova leadership dell'azienda prevede di rilanciare l'iconico marchio legato all’universo del tennis con “un approccio fresco e una sensibilità progettuale innovativa”, rendendo omaggio al suo heritage di brand sportswear dallo stile italiano con l’aiuto di un nuovo direttore creativo.
 
Il nuovo direttore artistico sarà lo stilista statunitense Dao-Yi Chow, che è ben noto per il suo marchio Public School New York. Chow ha anche ottenuto numerosi premi dal Council of Fashion Designers of America e in precedenza è stato direttore creativo di DKNY.
 
“Sono onorato di essere stato incaricato di guidare la visione creativa di un'azienda dotata di un'eredità e un patrimonio così ricchi come Sergio Tacchini”, ha dichiarato Chow in un comunicato. “Mi sono innamorato del tennis in tenera età e ora avere l'opportunità di reimmaginare Sergio Tacchini in un marchio di lifestyle moderno è un sogno che si avvera”.
 
La prima linea disegnata da Chow per presentare il rinnovamento del marchio è prevista per la Primavera-Estate 2020. La collezione lifestyle ispirata al tennis sarà proposta sia per gli uomini che per le donne e sarà disponibile esclusivamente presso rivenditori selezionati.

Il classico stile di Sergio Tacchini


Fondato nel 1966 dal tennista italiano Sergio Tacchini, il marchio è stato venduto al finanziere e imprenditore cinese Billy Ngok nel 2007. Nel 2013 Ngok, insieme ad altri investitori privati, ha unito le forze con Wintex Hong Kong, proprietaria di Wintex Italia, società che gestisce il marchio Sergio Tacchini e le sue licenze attraverso un contratto di locazione. Nel 2018, Sergio Tacchini ha generato un fatturato di 50 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto al 2017. 
 
“Sergio Tacchini ha ispirato un movimento creativo nell'abbigliamento sportivo oltre 50 anni fa, essendo il primo a introdurre il colore e la moda nel tennis”, ha spiegato Maroni. “L'eredità del marchio come pioniere del settore, insieme al suo heritage italiano e alla sua importante storia nello sport, lo ha aiutato a trascendere le sue origini radicate sui campi da gioco, portandolo a diventare una società di abbigliamento sportivo lifestyle molto amata e di fama mondiale”.
 
“Ora più che mai, i consumatori desiderano quasi in maniera nostalgica una rinascita dei marchi storici del passato, e non potrei essere più entusiasta di rilanciare questa iconica azienda insieme ai miei partner di Twin Lakes Capital e B. Riley”, ha concluso Stefano Maroni.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.