Secoo nomina Federica Marchionni alla direzione internazionale

La piattaforma cinese di vendite online Secoo ha nominato Federica Marchionni alla sua direzione internazionale (International CEO, è la denominazione esatta della carica). In più, la manager italiana avrà la missione di guidare la strategia del gruppo specializzato nella distribuzione di prodotti d’alta gamma. La sua nomina avviene due settimane dopo l’annuncio dell’investimento di quasi 150 milioni di euro di JD.com e L Catterton (il fondo sostenuto in particolare dal gruppo LVMH e dal gruppo Arnault) in Secoo per spingere il retailer online in nuovi mercati.

Federica Marchionni, nuova International CEO di Secoo - Secoo

Transitata per Dolce&Gabbana, di cui è stata presidente per più di tre anni, fino al febbraio 2015, poi per Lands’End, sito americano di vendite online quotato al Nasdaq, dove è rimasta quasi due anni nel ruolo di CEO, Federica Marchionni ha già cominciato ad esercitare le sue funzioni da questo mese di luglio 2018 all’interno di Secoo. Un profilo esperto del mondo del lusso, che quindi dovrà gestire l'espansione desiderata dall'e-tailer.
 
“La signora Marchionni e io condividiamo gli stessi valori e le medesime visioni per trasformare Secoo in una piattaforma iconica riconosciuta a livello internazionale, in grado di fornire i migliori prodotti e servizi ai nostri consumatori di tutto il mondo”, ha dichiarato in un comunicato Richard Li, CEO e fondatore di Secoo Group.
 
Secoo, che indica di avere 20 milioni di clienti registrati (consumatori attivi e non attivi) in Cina, la distribuzione di 3.000 marchi diversi e un’offerta composta da 300.000 modelli, è stato creato nel 2011. Per il 2017, il sito, che distribuisce marchi come Roger Vivier, Versace o Prada, afferma di aver registrato il più alto paniere medio d’acquisti fra i siti di e-commerce equivalenti in Asia. Il suo fatturato netto nel periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017 ha raggiunto i 491 milioni di euro (+44,2% rispetto al 2016), per un totale di 1.437.000 ordini in un anno.
 
All’inizio di luglio, JD.com e la filiale asiatica della società d’investimenti di LVMH, L Catterton Asia, hanno iniettato risorse per 149,4 milioni di euro di liquidità nella piattaforma cinese. Alcuni giorni dopo, Secoo ha anche annunciato una partnership distributiva, che include pure una componente di analisi e utilizzo dei dati, con il gruppo Shandong Ruyi, che è fra l’altro il proprietario del gruppo francese SMCP dal 2016.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Nomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER