Saloni maschili parigini: ricomincia un nuovo giro

Come in ogni stagione, si avvicina il balletto della fashion week maschile, con tre avvenimenti parigini che stanno prendendo forma. I tre saloni in programma, Tranoï, Capsule e Rendez-Vous Homme si svolgeranno dal 24 al 27 giugno prossimi. Più serrato nei tempi rispetto alla giungla della seconda sessione femminile, il mercato uomo rimane tuttavia alquanto competitivo.


La Galleria Evolution nel gennaio scorso, durante l'ultimo Rendez-Vous Uomo, diventato poi RDV.

La prova: il più piccolo dei tre, Rendez-Vous, alla ricerca di una differenziazione, aprirà le danze un giorno prima, il venerdì 24, per chiudere la domenica seguente. In questo modo il salone spera di “catturare” dei visitatori arrivati nella capitale francese in anticipo, poiché quest'estate non ci sarà una calca di sovrapposizioni di date con altri avvenimenti come il Bread&Butter.

Uno dei cofondatori, Antoine Floch, comunica la cifra, stabile, di una sessantina di espositori, nel suo luogo abituale, la Galleria Evolution nel Marais. "Si tratta più di uno showroom familiare, di dimensione umana", precisa.

L'offerta vuole essere più variegata e ampia della tendenza prevalente intorno allo stile "heritage". Tra i nuovi nomi troviamo perciò Ellesse Heritage, ma anche gli svedesi di Denim Demon e Another Shirt, mentre ritornano i britannici Horace. Giocando in casa, Surface to Air affiancherà alcuni habitué come Misericordia, Edwin o Fred Perry.

La differenza si farà anche attraverso l'immagine poiché, come vi avevamo annunciato, il nuovo salone, chiamato RDV, sostituisce il Rendez-Vous Homme. Una nuova identità visiva l'accompagnerà per ridare nuova linfa a questa edizione.


Tranoï Uomo al Palazzo della Borsa a gennaio.

Il giorno successivo toccherà al Tranoï dare il via alle sue tre giornate maschili. Quest'anno, il salone si concentrerà in un unico luogo, dopo aver testato il Marais. Tutti saranno ospitati "a casa", nel classico “luogo simbolo” del Tranoï: il Palazzo della Borsa. Michael Hadida, responsabile della fiera, esprime così la sua volontà di unione, ma anche di sinergia. Quest'anno sarà testato un nuovo servizio: una navetta collegherà il Tranoï a tanti showroom sparsi nella capitale (One Season ed MC2 fra gli altri).

Tranoï Uomo ospiterà in quest'edizione 120 espositori, anche questa una cifra stabile. Alcuni nomi nuovi di rilievo o di nicchia, come lo stilista Roark, ma anche nomi più popolari, come la linea Levi's Made & Crafted o anche la licenza Hugo Pratt for Corto Maltese. Una selezione eclettica, ma specialistica e di punta, che prevede anche presenze ormai abituali come Marchand Drapier, Majestic Filatures, Unity e Diesel Black Gold.

Per finire, l'ultimo dei tre saloni maschili, l'americano Capsule, si svolgerà anch'esso da sabato 25 a lunedì 27 giugno. In buona forma, dovrà “spostare” i muri del suo caro Garage Turenne nel Marais. In effetti, è annunciata una forte crescita nel numero degli stand, passati da 100 a 140 da gennaio.


L'ultimo salone Capsule Uomo di gennaio 2011 a Parigi.

Tra i nuovi brand ad irrobustire le fila dei partecipanti all'evento: Flathead, Melinda Gloss, Rivieras, LVC e anche Perfecto by Schott. Assieme a loro pure: l'altra linea Levi's Vintage Clothing, Prim I Am, Odin e i francesi di Kulte. Sarà molto "American Heritage" l'offerta proposta negli ambienti del salone, una fiera che lavora in ogni città con lo stesso approccio, dagli Stati Uniti alla Francia passando per Berlino, dove sta per arrivare.

I saloni maschili dovrebbero dunque garantirsi la stessa dinamicità di gennaio, tanto più che, per Michael Hadida, c'è un piccolo motivo di apprensione. Secondo lui, gli importantissimi visitatori giapponesi saranno in effetti già là, visto che sono stati tra i primissimi ad aver confermato la loro presenza a Parigi.

Anaïs Lerévérend (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Saloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER