Saldi, Confcommercio: 5,2 mld di euro il giro d'affari, con 143 euro di budget a persona

Interessano 15,6 milioni di famiglie, muovono in totale 5,2 miliardi di euro, con un budget a persona di 143 euro e una spesa per ogni famiglia di 331 euro per l'acquisto di capi d'abbigliamento, calzature ed accessori. Sono i numeri dei saldi invernali 2018, già iniziati in Basilicata e Valle d'Aosta e dal 5 gennaio attivi in tutte le altre regioni d'Italia, secondo le stime dell'Ufficio Studi di Confcommercio.

Le stime della ricerca dell'Ufficio Studi di Confcommercio sulla stagione invernale di saldi 2018 - Twitter/Confcommercio

"La spesa per gli acquisti in saldo per valore, secondo le nostre stime”, ha commentato il Presidente di Federazione Moda Italia e Vicepresidente di Confcommercio, Renato Borghi, “sarà leggermente inferiore a quella dell'anno scorso, ma in linea con il momento. Il vero vantaggio sarà per i consumatori non vedere i prezzi dei negozi, dal primo gennaio, con l'Iva al 25%. Il Governo ha fatto bene ad ascoltarci, sterilizzando le clausole di salvaguardia, ma se vogliamo veramente uscire dal tunnel, occorre un maggior sforzo, coraggio e determinazione per ridurre la pressione fiscale, ancora troppo elevata per imprese e famiglie".

In aumento la percentuale di italiani che acquisteranno ai saldi invernali 2018: 61,4% contro i 58,5% dell'anno scorso. Compreranno più le donne che gli uomini, il 67,9% contro il 55,4% degli uomini, ma questi ultimi, soprattutto nel Nord Est, spenderanno leggermente di più delle donne, oltre 200 euro.

Gli uomini preferiranno recarsi nei negozi di fiducia/abituali al contrario delle donne che hanno intenzione di cercare il prezzo "più conveniente" presso altri negozi. Alta anche la percentuale degli acquisti online (15%), canale preferito soprattutto nelle regioni del Nord Italia.

Gli italiani acquisteranno in saldo prevalentemente capi di abbigliamento (per il 93,7% contro il 92,1% del 2017), calzature (per il 77,1% contro il 79,2% dello scorso anno), accessori (sciarpe e guanti) per il 35,1% (erano il 32,1% nella previsione del 2017) e biancheria intima (29,0% contro il 27,4% dello scorso anno).

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriModa - ScarpeCostumi da bagnoModa - AltroDistribuzioneBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER