×
1 445
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Agile Delivery Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Italia e Svizzera - Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
4 lug 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Rodd & Gunn pianifica espansioni retail in Europa e Nord America

Pubblicato il
4 lug 2022

Il marchio neozelandese di menswear Rodd & Gunn è noto per le camicie su misura, la maglieria, i jeans e i pantaloni, le polo, i capispalla, le scarpe prodotte con pelli italiane, le valigie e gli accessori in pelle su misura. All’ultimo Pitti Uomo a Firenze ha presentato una capsule di camicie e pantaloni premium interamente tessuta in Italia, come del resto tutti i suoi prodotti, in un catalogo di abbigliamento che supera le 200 referenze nella stagione Primavera-Estate 2023.

Rodd & Gunn, Primavera-Estate 2023


“Nel corso degli anni, ci siamo guadagnati la reputazione di creare capi senza tempo fatti per durare. Per questo abbiamo attraversato il mondo alla ricerca del cotone più pregiato, della lana più morbida e dei lini più lussuosi”, spiega infatti a FashionNetwork.com Mike Beagley, CEO di Rodd & Gunn dal 2000. “Ecco perché insistiamo sull'approvvigionamento di tessuti biodegradabili da risorse rinnovabili e perché siamo stati selettivi nella nostra ricerca di produttori di abbigliamento: dalle fabbriche tessili a conduzione familiare nel cuore dell'Italia alla famiglia ungherese Szaalardi che realizza a mano le nostre borse in pelle. Ecco perché possiamo offrire con sicurezza una garanzia di due anni su tutti i nostri prodotti”.
 
Rodd & Gunn possiede un intero dipartimento dedicato alla sostenibilità e al sourcing etico, un approccio a cui Beagley lavora da 10 anni. Sbandierare la propria sostenibilità è un trend in aumento nel retail, “ma noi non vediamo l’attenzione all’ecosistema come un elemento di marketing, quindi non ci sentirete mai ostentare l’attenzione alla sostenibilità produttiva come parte del nostro DNA”, ha detto Beagley, 

“Anche perché nella moda abbiamo ormai tutti l'obbligo di curare queste pratiche. Perciò in Rodd & Gunn abbiamo una supply chain che monitora ogni singolo passaggio”, prosegue il CEO. “Sappiamo dove viene coltivato il nostro cotone, quanta acqua è stata utilizzata e se è stato usato un pesticida, siamo completamente circolari nella produzione, abbiamo programmi di Social Responsibility e attenzione ai dipendenti in ogni fabbrica. Ma nessuno è perfetto e dobbiamo cercare di fare sempre meglio anche in questo campo”.
 
Mike Beagley preferisce non comunicare fatturato e margini: “Per Rodd & Gunn la questione non è fare soldi, ma produrre cose belle e lasciare un retaggio per il futuro. Siamo semplicemente un marchio in crescita, che è partito da un luogo inaspettato per questo settore e che cerca di diventare una big label”.

Rodd & Gunn, lo stand all'ultimo Pitti Uomo di giugno 2022


Distribuito ovviamente in Nuova Zelanda e nella vicina Australia, ma anche negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito, nel Medio Oriente, in Francia, Belgio e Italia, Rodd & Gunn “punta a tutta l’Europa”, afferma Beagley, riferendosi all’espansione del marchio neozelandese nel Vecchio Continente, partita con l’apertura del primo flagship Rodd & Gunn a Londra, nel quartiere di Mayfair, nel 2019.
 
“Oggi abbiamo 72 negozi monobrand e 136 shop-in-shop nel mondo. Puntiamo soprattutto sul retail. Solo negli Stati Uniti e nel Regno Unito abbiamo una distribuzione che è anche wholesale”, precisa Mike Beagley, che pensa anche di aprire un negozio a Milano: “Avendo da diversi anni un hospitality business di successo con una serie di nostri ristoranti e bar, al momento 4 in Australia e Nuova Zelanda, ci piacerebbe aprire un ristorante a Milano cui affiancare una boutique, per creare così un concept retail unico della superficie complessiva di circa 1.000 metri quadri, in cui raccontare e condividere con i clienti tanti aspetti della Nuova Zelanda”, rivela il CEO di Rodd & Gunn. “E abbiamo nei piani di realizzare progetti simili anche a Los Angeles, Toronto, New York, Parigi o Londra prossimamente”.
 
Infatti dal 2016 Rodd & Gunn apre ristoranti, con i menù curati dal rinomato chef Matt Lambert. L’ultimo è stato il Lodge Bar & Dining, inaugurato a Brisbane, in Australia, lo scorso aprile, proprio a fianco del suo nuovo flagship locale. Il rapporto di Lambert con il marchio suo connazionale è iniziato nel 2012, quando lo chef ha chiesto a Rodd & Gunn di disegnare le divise per il ristorante che stava aprendo.

Rodd & Gunn, Primavera-Estate 2023


Rodd & Gunn è stato lanciato nella sua forma attuale in Nuova Zelanda nel 1987, quando il suo primo negozio monomarca è stato aperto a Queen Street ad Auckland, anche se l’azienda, che ha come simbolo un cane Pointer inglese, è nata nel 1946 distribuendo nelle boutique le sue prime linee di camicie da uomo. Fino a qualche anno fa, Rodd & Gunn produceva anche linee di abbigliamento femminile, ma dopo l’arrivo di Beagley ha preferito focalizzarsi sul menswear.
 
Dotato anche di un e-commerce worldwide, che in Europa ha debuttato lo scorso febbraio, e di un centro di distribuzione dedicato nei pressi di Amsterdam, Rodd & Gunn si manifesta dunque come una realtà di sempre maggior successo internazionale, il cui boom si può far risalire al recente debutto multichannel negli Stati Uniti, avvenuto nel 2016. Il successo nelle vendite registrato negli States ha aperto al brand la strada all’approdo nel Regno Unito e da lì a una crescita globale che pare inarrestabile.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.