Roberto Cavalli chiuderà l'anno in pareggio e punta all'utile nel 2019

Roberto Cavalli raggiungerà il punto di break even nel 2018, e punta all'utile già nel 2019. È l'auspicio di Gian Giacomo Ferraris, CEO del Gruppo della moda e del lusso. "Siamo in traiettoria con quanto tracciato con gli azionisti e confidenti che la azienda stia facendo grandi passi per mantenere la sua autonomia e crescere".

Guarda la sfilata
Roberto Cavalli - PE 2019 - Womenswear - Milano - © PixelFormula

Quanto alle voci che si susseguono da tempo in merito ad una “attenzione” da parte di alcuni poli del lusso interessati ad acquisire Cavalli, Ferraris ha spiegato che "l'azienda sta facendo grandi passi. Nel mondo del lusso per essere competitivi servono grandi investimenti. L'azionista (il fondo Clessidra ha il 90%, ndr) in questo mi sta dando grande supporto. Noi come come management stiamo facendo quello che abbiamo concordato con gli azionisti".

Roberto Cavalli ha archiviato l'esercizio fiscale 2017 con 152,4 milioni di euro di ricavi (-1,8% rispetto ai 155,2 milioni dell'esercizio precedente) e un EBITDA in forte recupero che, sebbene negativo, ha chiuso a -7,1 milioni, balzo in avanti rispetto ai -26,2 milioni del 2016.

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Lusso - Prêt à porter Lusso - AltroModa - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER