Rinascente chiude a Padova, vertice per 39 dipendenti

Si è svolto a Venezia, presso la Regione Veneto, un vertice sulla vertenza della filiale La Rinascente di Padova, con l'assessore regionale al lavoro Elena Donazzan, affiancata dall'unità di crisi e dalla Direzione lavoro. Lo rende noto la Giunta regionale.

Lo store Rinascente a Padova

La rappresentanza aziendale del polo del lusso e i rappresentanti sindacali dei dipendenti dello store padovano hanno discusso, alla presenza dei rappresentanti dell'amministrazione provinciale e comunale di Padova, il futuro occupazionale dei 39 dipendenti dell'unica filiale veneta del gruppo.

"Di fronte alla chiara e inequivocabile volontà aziendale di chiudere”, dichiara Donazzan, “la Regione Veneto ha invitato i rappresentanti di Rinascente e le organizzazioni sindacali a continuare il confronto finalizzato a individuare gli strumenti più idonei per garantire una rapida e sicura ricollocazione dei lavoratori. Ha altresì garantito la propria disponibilità a riconvocare le parti, su richiesta delle stesse, qualora ci fosse la necessità di agevolare il dialogo e di proseguire il confronto sui percorsi e sugli strumenti ottimali per il futuro occupazionale di dipendenti che in questi anni hanno maturato una solida professionalità e alti profili di competenza".

È stato preso atto "con rammarico" della scelta di chiudere il polo di vendita; Donazzan ha sollecitato le parti a non interrompere i colloqui e ha assicurato la piena disponibilità dell'assessorato e delle sue strutture per eventuali ulteriori momenti di confronto.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Lusso - AltroDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER