×
1 565
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Richemont arriva a 3,7 miliardi di euro di fatturato nel primo trimestre

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 18 lug 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Richemont, il numero due mondiale del lusso, ha reso noto giovedì un incremento delle vendite del 12% nel primo trimestre, a 3,7 miliardi di euro, trascinato dall’e-commerce e dall’Asia, ad eccezione di Hong Kong.

Jake Gyllenhaal per Cartier - Cartier


Esclusa la distribuzione online, sulla quale Richemont si è nettamente rafforzato, le sue vendite sono cresciute del 6% nei primi tre mesi dell’esercizio scalato 2019/20, ha indicato in un comunicato il gruppo proprietario in particolare della griffe di gioielleria Cartier.
 
In Giappone, le sue vendite (escludendo l’e-commerce) sono salite del 6%, guidate sia dalla buona tenuta del consumo locale che dalle spese turistiche, mentre le stesse sono cresciute del 9% nel resto della regione Asia-Pacifico, trainate dalla Cina.

Tuttavia, le sue entrate hanno continuato a diminuire a Hong Kong, sia per la forza della valuta locale, sfavorevole agli acquisti turistici, che per le manifestazioni nel territorio semi-autonomo cinese, ha precisato il gruppo elvetico di origini sudafricane, senza fornire alcuna cifra. In Europa, le vendite sono diminuite dell'1%.
 
Nel dettaglio per attività, le vendite sono aumentate del 7% nella gioielleria, a 1,8 miliardi di euro, diminuite del 2% nell’orologeria, a 823 milioni, e salite del 56% nella distribuzione online, per raggiungere i 612 milioni di euro.
 
Richemont ha fortemente investito nell'e-commerce, uno degli assi di crescita per il settore del lusso, con l’offerta Pubblica d’Acquisto dello scorso anno per Yoox Net-A-Porter e l’acquisto di watchfinder.co.uk. In ottobre, il gruppo ha anche perfezionato una partnership con Alibaba, il colosso cinese dell'e-commerce.
 
Mercoledì, la società svizzera di orologeria Swatch Group, conosciuta per i suoi orologi multicolore in plastica, ma anche proprietaria di numerosi marchi di lusso, fra i quali Tissot, Longines e Omega, ha comunicato di aver registrato un calo del 4,4% delle proprie vendite nel primo semestre, soprattutto a causa dei disordini a Hong Kong.

Copyright © 2019 AFP. Tutti i diritti riservati.