Richard Ginori: Mehdi Benabadji è il nuovo Presidente e AD ad interim

Il Consiglio d’Amministrazione del 7 maggio ha portato a un avvicendamento al vertice aziendale della manifattura fiorentina di porcellane artistiche Richard Ginori, dal 2013 di proprietà del colosso francese del lusso Kering: il Presidente e AD Giovanni Giunchedi lascia l’incarico e viene sostituito negli stessi ruoli ad interim da Mehdi Benabadji, Chief Operating Officer del gruppo Kering.

Con la collezione "Totem" Richard Ginori ha vinto lo scorso febbraio alla fiera Ambiente il premio 'Tableware International Awards of Excellence 2019' nella categoria “Decorative”

In pieno accordo fra loro, Giunchedi e Richard Ginori hanno lasciato arrivare a naturale scadenza il mandato dell’ormai ex AD, “a seguito del raggiungimento di una serie di fondamentali obiettivi funzionali al rilancio del marchio, particolarmente rilevanti alla luce delle difficili condizioni nelle quali la società ha operato in questi anni”, indica l’azienda toscana in un comunicato.
 
Giovanni Giunchedi, che ricopriva tale ruolo dal 2016, ha “espresso il desiderio di poter privilegiare famiglia e interessi personali”, precisa il comunicato, ma garantirà il suo impegno nei prossimi mesi per consentire che il passaggio di consegne avvenga in modo graduale.
 
Il gruppo Kering, che nel 2018 ha generato vendite complessive per 13,66 miliardi di euro, ha ringraziato nella nota l’operato dell’Ingegner Giunchedi, “per il rilevante contributo" portato allo sviluppo dell'azienda durante il suo mandato, "tra cui la finalizzazione della procedura d’acquisto del sito industriale di Sesto Fiorentino e l’avvio di un nuovo capitolo della storia della società”.

www.richardginori1735.com

La nomina di Mehdi Benabadji garantisce continuità a Richard Ginori, visto che il dirigente è stato coinvolto nelle operazioni di rilancio della manifattura già dallo scorso settembre grazie al suo ruolo di COO di gruppo. Kering punta a sviluppare ulteriormente la presenza commerciale di Ginori sul mercato nazionale e internazionale, riposizionandolo nel contempo verso l’alto di gamma.
 
Richard Ginori può contare su una rete distributiva composta dai flagship store di Firenze e Milano, dallo store monobrand di Mosca, da un network di rivenditori autorizzati in Italia e da punti vendita in selezionati Department Store e Specialty Store multimarca di alto livello nel mondo, oltre che nell’e-shop nato nel 2018 e diffuso in 28 nazioni europee.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

DecorazioneArte della tavolaLusso - AltroNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER