Remix: primo premio alla giapponese Chunchen Liu

Nella splendida cornice dell’Istituto dei Ciechi di Milano in Via Vivaio, la sera del 25 febbraio sono stati proclamati i vincitori del concorso Remix, la competizione internazionale dedicata ai talenti del design di pellicceria nella moda, organizzata dalla International Fur Federation (IFF) con il supporto di “Vogue Talents”.

Chunchen Liu

Quest’anno l'IFF ha chiesto ai finalisti di rispettare alcuni criteri in tema di sostenibilità, come l’utilizzo di materiali riciclati, tinture atossiche ed eco-friendly e la tracciabilità della pelliccia. Alla fine della sera è stata la giapponese di origini cinesi Chunchen Liu ad aggiudicarsi il ‘Gold Award’. La Liu è stata preferita dalla giuria presieduta da Sara Maino Sozzani (Deputy Editor in Chief di “Vogue Italia” e Boss di “Vogue Talents”) e che aveva tra i suoi membri anche Arthur Arbesser, il direttore creativo di Fay, per le sue creazioni che ricreano la trama delle rocce e l'effetto innevato delle montagne. Il suo premio? Una settimana di workshop alla sede di Toronto della NAFA (North American Fur Auctions).
 
Secondo premio (‘Silver Award’) alla designer cinese Siyang Meng, che ha creato outfit ispirati alle rocce naturali e al corallo. La giovane stilista potrà così partire per un viaggio al Copenhagen Design Studio per una settimana di formazione tecnica e pratica.

Abigail Wirth si è invece aggiudicata il ‘Bronze Award’. L’ungherese ha pensato di ideare tre capi-manifesto contro il mondo artificiale che ci circonda, utilizzando la pelliccia (materiale rinnovabile e riutilizzabile) in contrasto con la falsa realtà proposta dai social media.
 
Tutti i vincitori dell'edizione 2018 di Remix vedranno le proprie creazioni protagoniste della prossima campagna pubblicitaria globale “IFF Fur Now”, oltre ad avere una visibilità esclusiva su “Vogue Italia” e vogue.it.
 
Durante l'evento a Palazzo Barozzi, dove l’Istituto dei Ciechi ha la sede dal 1892, Saga Furs ha poi assegnato il suo consueto premio speciale, il ‘Saga Award’, che è stato vinto anche in questo caso da Chunchen Liu grazie al suo progetto, ritenuto il più creativo e innovativo. La giovanissima stilista potrà quindi partire per il Saga Furs Design Center e partecipare a laboratori incentrati sulla pelliccia, oltre ad avere accesso a un archivio di più di 3.000 tecniche artigianali.

Uno dei look ideati da Chunchen Liu

I nomi degli altri finalisti erano: Angel Tran (Francia), Alba Ciordia (Spagna), Clara Huber (Olanda), Federica Polli (Italia), Kazuki Harada (Giappone), Lam Wing Sum (Hong Kong) e Tanziya Sadrieva (Russia).  

“Ogni anno, il livello si alza sempre di più. Noi che seguiamo il percorso di ciascuno dei partecipanti, dalla stesura dei primi bozzetti fino al completamento dei capi fisici, non smettiamo mai di sorprenderci di quanto questi giovani talenti possano essere innovativi, versatili e moderni”, ha detto Mark Oaten, CEO di IFF, che oggi rappresenta ormai 55 associazioni nazionali e organizzazioni della pellicceria di 40 diverse nazioni. “La pelliccia è uno dei materiali più sostenibili, eco-compatibili e naturali esistenti e noi - con Remix - siamo lieti di dare la possibilità a questi talenti di esplorare anche questo campo e di aggiungere un tassello che sarà sicuramente importante nella loro carriera futura”.
 
Ricordiamo che i membri dell’International Fur Federation rappresentano l’intera filiera produttiva del settore: dagli allevatori, ai cacciatori, alle case d’asta, ai commercianti di pelli, ai conciatori, agli stilisti, ai confezionisti, agli artigiani, ai dettaglianti. La IFF ha la propria sede centrale a Londra ed uffici a Bruxelles e Pechino. 

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter Creazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER