×
1 516
Fashion Jobs
RANDSTAD ITALIA
Customer Service - Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILAN
STELLA MCCARTNEY
Rtw Tecnico di Industrializzazione e Produzione
Tempo Indeterminato · NOVARA
LUXURY GOODS OUTLET S.R.L
Gucci_stock Manager
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
RODGY GUERRERA AND PARTNERS
Human Resources Manager Italy&Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Avanzamento e Controllo Qualità Rtw - Romania
Tempo Indeterminato · SUCEAVA
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Controllo Qualità Rtw
Tempo Indeterminato · CREMONA
CONFIDENZIALE
Retail Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
DESIGUAL
People Business Partner Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BENETTON GROUP SRL
Buyer Retail - Fashion Apparel
Tempo Indeterminato · TREVISO
BENETTON GROUP SRL
Senior Buyer Retail - Fashion Apparel
Tempo Indeterminato · TREVISO
STELLA MCCARTNEY
Logistics Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Client Service Training & Quality Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Merchandising Manager Southern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
STELLA MCCARTNEY
Account Receivable Specialist
Tempo Indeterminato ·
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Omnichannel Special Projects Coordinator (Milan OR Florence)
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · FIDENZA
CONFIDENZIALE
Shipping And Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
STELLA MCCARTNEY
Shoes Production Quality Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTANA
BRAMA SRL
Brand Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 ago 2018
Tempo di lettura
2 minuti
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Regno Unito: più di 200 centri commerciali sarebbero a rischio fallimento

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 ago 2018

Oltre 200 centri commerciali del Regno Unito potrebbero dichiararsi insolventi se i loro proprietari non riusciranno a iniettare capitali freschi per rifinanziarne i debiti e riprendere il loro sviluppo, secondo la società di gestione patrimoniale APAM.

facebook.com/CFPacificCentre


Il commercio fisico è in difficoltà oltremanica, e i grandi magazzini e le catene d’abbigliamento vedono diminuire drasticamente le presenze dei clienti nei loro negozi man mano che l’e-commerce guadagna terreno.
 
Secondo APAM, il numero di centri commerciali britannici che potrebbero attraversare delle difficoltà nel rimborsare il loro debito è aumentato del 75% da quando la società ha cominciato ad analizzare il mercato un anno fa. Un aumento dovuto a una nuova ondata di procedure di liquidazione volontaria, ma che si spiega anche con titoli azionari in caduta libera. In media, questi centri sono stati rifinanziati o hanno cambiato proprietario per l’ultima volta quasi quattro anni fa.

Il valore e la reputazione dei centri commerciali ne fanno le spese, in un contesto di profondo cambiamento del retail a causa dell'avvento di nuove tecnologie, come le vendite sul web, i big data e l’intelligenza artificiale.
 
Il centro Callendar Square Shopping Centre a Falkirk, in Scozia, ad esempio, era stato valutato più di 25 milioni di sterline (27,56 milioni di euro) nel 2006, ma è stato venduto all’asta per 1 milione di sterline (1,10 milioni di euro) lo scorso anno.
 
Le stime di APAM si basano sull’analisi delle transazioni che si sono perfezionate utilizzando del debito tra il 2012 e il 2015, mentre i normali periodi di finanziamento bancario arrivano a scadenza.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.